22 Maggio, 2024
spot_imgspot_img

Asl Roma 4 e ospedale Sant’Andrea, sinergia (sanitaria) vincente

Si consolida la sinergia tra la Asl Roma 4 e l’azienda ospedaliero-universitaria Sant’Andrea che, in questi giorni, hanno siglato una nuova convenzione per il potenziamento dell’attività urologica nei presidi ospedalieri della Asl Roma 4.

L’attività urologica, già avviata in via sperimentale con un progetto interaziendale nel maggio del 2022 presso l’ospedale Padre Pio di Bracciano, da gennaio di quest’anno è stata potenziata. A Bracciano, in aggiunta all’ambulatorio bisettimanale, sono state attivate sedute chirurgiche per interventi di bassa e media complessità, mentre nel presidio ospedaliero del San Paolo di Civitavecchia è operativo un ambulatorio urologico settimanale.

Il percorso assistenziale previsto dalla convenzione assicura una presa in carico totale del paziente urologico garantendo, presso i presidi aziendali, necessità chirurgiche di bassa e media complessità e presso l’ospedale Sant’Andrea quelle di alta complessità.

«I dati registrati in questo primo anno – ha commentato il direttore generale della Asl Roma 4, Cristina Matranga – fin da subito hanno confermato l’alto bisogno degli utenti rispetto alla specialità. Per questo abbiamo inteso consolidare il progetto interaziendale già in essere e potenziarne l’operatività».
«Il rilancio del Servizio sanitario nazionale parte anzitutto dal coordinamento funzionale tra strutture caratterizzate da diversi livelli di complessità assistenziale. La collaborazione tra il Sant’Andrea e le aziende sanitarie di prossimità rappresenta una delle nostre principali linee strategiche – aggiunge il direttore generale dell’AOU Sant’Andrea, Daniela Donetti – Grazie a questi virtuosi esempi di implementazione delle reti cliniche garantiamo efficienza del sistema salute, qualità delle cure ed equità di accesso».

Al servizio si accede tramite prenotazione presso gli sportelli Cup aziendali, con ricetta medica del proprio medico di medicina generale.

 

Ultimi articoli