21 Giugno, 2024
spot_imgspot_img

Massimiliano Rosolino alla giornata contro gli sprechi alimentari

Alimentazione e sport vanno a braccetto e chi meglio di un campionissimo come Massimiliano Rosolino può saperlo. Del resto il curriculum parla per lui: campione olimpico a Sydney nel 2000 e mondiale a Fukuoka nel 2001 nei 200 metri misti. Per ben 14 volte, tra il 1995 e il 2008, è stato campione europeo e 60 volte a medaglia in importanti manifestazioni internazionali come i Giochi olimpici, i campionati mondiali e quelli europei.

L’ex nuotatore, in compagnia della ricercatrice e nutrizionista Stefania Ruggeri, ha dialogato con studenti e giovani sportivi nel corso dell’evento “Il nostro impegno quotidiano”, organizzato a Roma da Grande Impero, azienda leader nel settore della panificazione artigianale, in vista della 10ª Giornata Nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare.

“E’ importante trasmettere ai ragazzi, alle famiglie e alle persone in generale la cultura della corretta alimentazione. ha dichiarato Massimiliano Rosolino, affrontando la tematica del legame tra alimentazione e sport. “All’età dei giovanissimi che abbiamo incontrato oggi – da cui mi lascio spesso ispirare – ho iniziato a capire cosa significhi alimentarsi “sul serio”, ovvero l’importanza del nutrimento della propria persona. E’ importante effettuare una piccola selezione nell’alimentazione, pensando che il cibo rappresenti dei veri e propri i “premi” per noi stessi, perché quello che inseriamo nel nostro corpo è la nostra benzina. Quello che come atleta, ma anche genitore e – più in generale – come adulto, cerco di trasmettere ai giovani che l’attenzione all’alimentazione riguarda tutti, non solo gli aspiranti campioni del mondo dello sport, ma anche coloro che desiderano “stare bene” in generale.”

Il campione olimpico, insieme alla ricercatrice e nutrizionista Stefania Ruggeri,  hanno sottoposto ai ragazzi un vero e proprio test di educazione alimentare con 12 domande riguardanti alimentazione e sport. Dalla terminologia, alla piramide alimentare, passando per scelte sane e salutari.

Secondo la Ruggeri, “Per individuare il corretto equilibrio nella propria alimentazione è giusto inserire tutti gli alimenti senza l’imposizione di divieti categorici e in proporzioni adatte al proprio corpo e alle proprie abitudini e stile di vita. Con un nutrimento adeguato ci si sente subito meglio e pronti per affrontare con energia le proprie giornate”.

Si è parlato dell’etimologia del termine “dieta”, ragionando anche su quali alimenti portino con sé il giusto approccio di nutrienti per l’attività sportiva. Occhio vigile anche su un nemico della salute come l’alcol e sulla necessità di idratare il nostro corpo con le giuste quantità giornaliere di acqua, arrivando anche a sviluppare scientificamente il ruolo di RDA, proteine e carboidrati.

Ultimi articoli