2 Dicembre, 2022
spot_imgspot_img

Marta & Eva, seconda stagione da lunedì 26 settembre

Torna su Rai Gulp e RaiPlay con una nuova stagione l’amata serie per ragazzi “Marta & Eva”. Da lunedì 26 settembre, alle ore 21.05, sarà in onda la serie live action realizzato da 3Zero2 in collaborazione con Rai Kids. Il secondo capitolo di “Marta & Eva” sarà proposta dal lunedì al venerdì, con due episodi al giorno. Inoltre, contestualmente alla messa in onda, i 20 episodi saranno disponibili in boxset su RaiPlay. Protagoniste sono sempre Giulia Fazzini (nel ruolo di Marta Giordani) e Audrey Mballa (che interpreta Eva Amari). Nel cast anche Simone Di Scioscio nel ruolo di Luca Foscari, e Lorenzo Della Pasqua in quello di Jacopo Amidei. Tra gli adulti, Giorgia Wurth, nel ruolo di Camilla, mamma e allenatrice di Marta.

In questa seconda stagione viene esplorato un tema che molti ragazzi, prima o poi, si trovano ad affrontare: che succede se non posso realizzare il mio sogno per ostacoli oggettivi che non dipendono da me e dalla mia volontà? Si vedrà come reagiranno Marta ed Eva di fronte ad ostacoli apparentemente insormontabili, di fronte a quegli scherzi del destino che, prima o poi, mettono tutti alla prova. In queste nuove puntate, Eva rischia di vedere compromesso il suo sogno di diventare una campionessa di pattinaggio quando qualcuno le manomette i risultati del test antidoping, mentre Marta rischia di dover abbandonare per sempre il canto con l’insorgere di un persistente acufene. Marta deciderà così di tornare a pattinare e riprendersi il ruolo di reginetta della squadra di pattinaggio diventando a tutti gli effetti la rivale di Eva.

Mentre Marta ed Eva si allenano strenuamente in vista dei Mondiali, e a Camilla viene affidato l’incarico di allenare la squadra nazionale che andrà alle Olimpiadi e le viene chiesto di dare un parere sulla terza atleta da portare in squadra. Due sono state scelte, ma per il terzo posto disponibile sono indecisi tra Marta e Eva. Per Camilla è una scelta impossibile e così prende tempo e suggerisce che siano i Mondiali a scegliere. Chi avrà il punteggio migliore tra le due, andrà alle Olimpiadi.

 

Ultimi articoli