5 Febbraio, 2023
spot_imgspot_img

I buoni propositi di una Regione che guarda al futuro

Un bando dedicato all’occupazione, l’altro alle donne

Al via la seconda edizione del bando “Patto tra generazioni”, con un investimento totale di 7 milioni di euro con cui la Regione Lazio prosegue nella sua azione mirata di sostegno all’occupazione di specifici target della popolazione in un momento di crisi economica e lavorativa.

Chi può partecipare? PMI, imprese familiari, ma anche studi professionali, botteghe storiche o anche singoli imprenditori che possono godere di incentivi economici per l’incremento dell’occupazione attraverso l’assunzione a tempo indeterminato di giovani under 35 in contesti aziendali in cui sono presenti lavoratori che maturano il diritto alla pensione entro 24 mesi.

La domanda si presenta via telematica attraverso il link: https://sicer.regione.lazio.it/sigem-gestione/ entro e non oltre le 17 del 12 gennaio 2023.

Nicola Zingaretti

Per Nicola Zingaretti «investiamo per favorire il ricambio generazionale tra giovani lavoratrici e lavoratori e coloro prossimi pensione. Finanziamenti che mettiamo a disposizione anche di giovani che vogliono rilevare microimprese, imprese familiari, studi professionali, botteghe storiche».

Per Marta Leonori si tratta di «una misura con cui continuiamo a intervenire sull’inserimento lavorativo e occupazionale dei giovani under 35 attraverso interventi rivolti sia a chi è in cerca di occupazione sia al sistema delle imprese, sostenendo l’accesso al mercato del lavoro». E ancora: «Un’azione mirata che ha l’obiettivo di non gravare sulle imprese ma anzi intende sostenerne la ripresa, favorendo la creazione di nuove e concrete opportunità per i giovani e il ricambio generazionale nelle posizioni lavorative all’interno delle aziende stesse».

L’attenzione per le donne

La Regione Lazio è da sempre schierata dalla parte delle donne e si conferma all’avanguardia nel campo del contrasto alla violenza di genere con un avviso pubblico dedicato ai Comuni del Lazio e ai municipi di Roma Capitale per la realizzazione di progetti di promozione delle pari opportunità e contro gli stereotipi di genere.

Le iniziative culturali e progetti territoriali da finanziare potranno essere presentati fino al 30 settembre 2022 e potranno riguardare iniziative programmate fino al 30 giugno 2023. Lo stanziamento di trecentomila euro permetterà di coprire fino all’80% delle spese ammissibili fino a un massimo di cinquemila euro.

Una misura con cui ancora una volta al primo posto è la prevenzione alla violenza contro le donne non lasciando spazio all’indifferenza ma al contrario fornendo sempre nuovi strumenti e opportunità per contrastarla.

Marta Leonori

«Prosegue l’impegno della Regione Lazio per la prevenzione della violenza di genere, per contrastare gli stereotipi e sostenere l’educazione sentimentale delle fasce più giovani. Un’occasione da non perdere per finanziare iniziative culturali e progetti territoriali. Il bando si inserisce nei numerosi provvedimenti messi in campo in questi anni dalla Regione in tema di empowerment e prevenzione delle violenze di genere: dal numero antiviolenza 1522, l’apertura di 33 centri antiviolenza in tutta la Regione, alla Legge sulla parità salariale, all’Osservatorio sulle pari opportunità, alla prima Legge in Italia contro il revenge porn.

Un bando importante dell’amministrazione Zingaretti, promosso dall’assessore Enrica Onorati, che prosegue il sostegno della Regione a fianco delle amministrazioni territoriali per progetti collettivi e condivisi a sostegno delle donne».

Ultimi articoli