Nasce il laboratorio civico per il monitoraggio delle acque del Lazio

Presentati oggi gli strumenti che danno vita al nuovo laboratorio civico per il monitoraggio delle acque del Lazio di Legambiente, inaugurati, durante la conferenza stampa finale di Goletta Verde 2022, alla presenza di Stefano Ciafani presidente nazionale dell’associazione, Giorgio Zampetti direttore generale, Nunzio Cirino amministratore nazionale, Serena Carpentieri vicedirettrice, Andrea Minutolo responsabile scientifico, Roberto Scacchi presidente regionale, insieme a volontari e tecnici dell’associazione.

“Da oggi nel Lazio esiste un nuovo strumento di contrasto all’inquinamento delle acque, si tratta del nostro laboratorio per analisi delle acque che sarà disposizione della cittadinanza, delle istituzioni, degli studenti e degli enti di ricerca che ne faranno richiesta – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio -. Attraverso il laboratorio vogliamo dare continuità durante tutto l’anno alle analisi delle Golette e nelle acque interne, investigando sui punti critici e mettendocela tutta per il miglioramento ambientale che, in chiave di qualità dell’acqua, vuol dire sviluppo sostenibile con le green e blue economy e tutela di un bene sempre più prezioso”.

Il laboratorio è realizzato con il contributo della Regione Lazio, nell’ambito dell’ “Avviso pubblico dedicato a Comuni del Lazio e Enti, per le iniziative culturali, sociali e turistiche nel territorio della Regione Lazio” di LAZIOcrea S.p.A. Sarà in funzione a Roma nella sede regionale di Legambiente in Via Firenze 43 dove, con la strumentazione presentata, si potranno effettuare analisi chimico-fisiche e microbiologiche, nelle acque interne e su mari e laghi, per molteplici parametri, come Escherichia Coli, Enterococchi Intestinali, Domanda Chimica di Ossigeno, Fosfati e Nitrati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui