24 Maggio, 2024
spot_imgspot_img

Quel caos estivo della politica italiana

Mentre il grillino Bugani assicura che “se usciamo dalla maggioranza torniamo soli contro tutti a ululare alla luna”, l’ex premier Conte riparte dagli ultimatum e decine di pentastellati pronti alla fuga. Il movimento del “vaffa” pare sgretolarsi nello stesso momento in cui la politica italiana diventa polvere. LA crisi di giverno, le dimissioni di Draghi, il rifiuto (alle dimissioni) del presidente del Consiglio, tutto pare un cane che si morde la coda e non trova la fine di quel giro infinito. “Non potremo condividere responsabilità di governo se non ci sarà riscontro sui nove punti del documento sottoposto a Draghi” sottolinea Conte, Mario Draghi trova “coraggio” all’estero. Il premier avrebbe  parlato al telefono con Macron Scholz e Von der Leyen e tutti gli chiedono di restare alla guida del governo. Dal canto loro Fedriga e Tajani sono per il Draghi-bis ma senza i 5 stelle, mentre la Meloni avvisa il centrodestra: “Basta teatrini, si vada al voto”.
Efisio Collu

Ultimi articoli