Asl Roma 4, parla Maria Teresa Sinopoli, direttore U.O.C. Attività di Prevenzione

Si sta entrando nel pieno del periodo estivo e sembra che le persone abbiano dimenticato la pericolosità del covid, che negli anni precedenti ci ha obbligato a vivere una pesante situazione sociale, nella quale era vietato avvicinarsi a qualsiasi persona. Per questo il giornale “L’agone” è in campo facendo del proprio meglio per divulgare le notizie e conoscenze utili per rimanere al sicuro. Notizie date esperti nel settore come Maria Teresa Sinopoli, direttore U.O.C. Attività di Prevenzione rivolte alla persona della ASL Roma 4. Ecco le sue dichiarazioni per “L’agone”.

Da un po’ di tempo viviamo in periodo caratterizzato da questo virus, siamo stati chiusi in casa e molti di noi si sono fatti le prime 3 dosi del vaccino. Secondo lei è necessaria, come protezione, una quarta somministrazione del farmaco?

“Tutte le indicazioni scientifiche evidenziano che la quarta dose è utile per le persone più fragili: over 80 in primis, poi coloro che soffrono di una patologia cronica e hanno più di 60 anni oppure tutti coloro che sono estremamente vulnerabili (oncologici, dializzati, trapiantati ecc.) e hanno più di 18 anni.”

Quali sono i gruppi di persone che dovrebbero essere particolarmente accorti e quindi più propensi a proteggersi?

“Dovremmo tutti conciliare l’esigenza di riprendere a pieno la vita normale con l’attenzione alla prevenzione, ma i soggetti più fragili, che hanno una minore risposta immunitaria e una maggiore incidenza di complicanze, dovrebbero essere più sensibili verso le misure di protezione. Con loro è importante che anche i conviventi, o i contatti stretti siano prudenti, in modo da creare un ambiente il più possibile sicuro intorno al proprio caro. Infine tutti gli operatori socio-sanitari devono prestare la massima attenzione alla prevenzione del contagio.”

Sapendo che il Covid-19 è un virus che si evolve rapidamente e in maniera imprevedibile, volevo chiedere: questa nuova dose protegge dalle ultime varianti scoperte?

“La quarta dose non è specifica per il ceppo omicron, ma serve a far risalire il livello di anticorpi circolanti in modo che le persone più fragili possano essere protette dalle complicanze gravi fino all’autunno, quando dovrebbe arrivare il vaccino di nuova generazione. Alla vaccinazione contro il Covid 19  è importante, se non lo si è ancora fatto, affiancare anche gli altri vaccini disponibili gratuitamente per i soggetti anziani o con patologie, in primis il vaccino contro lo pneumococco responsabile di polmoniti e, in autunno, fare la vaccinazione antinfluenzale.”

Secondo lei, viste le attenuazioni da parte dello Stato, dovremmo stare ancora più attenti alle raccomandazioni che ci sono state date all’inizio della pandemia? Stare attenti quando si è in gruppo ecc.?

“Tornare alla vita normale è un’esigenza di tutti, affiancare a ciò le misure di attenzione e prevenzione, soprattutto nei luoghi chiusi affollati, è una azione importante per noi e i nostri cari.”

E alle persone che si ostinano a non voler credere al bisogno di vaccinarsi? Che ne pensa?

“Dobbiamo cogliere tutte le opportunità di salute che la scienza ci fornisce, il personale della ASL Roma 4 è da sempre disponibile a fornire le informazioni necessarie per una scelta consapevole.”

La spensieratezza legata alle vacanze può essere motivo di preoccupazione? Cosa consiglia alle persone?

“Le vacanze sono un bisogno della persona e un momento bellissimo, bisogna viverle in sicurezza”.

Claudio Colantuono
redattore L’agone

I centri, e gli orari, di vaccinazione covid dell’Asl Roma 4 

distretto 1 Civitavecchia piazza Verdi martedì e sabato dalle 8.30 alle 15.30; venerdì dalle 12:30 alle 17;

distretto 2 Ladispoli casa della salute lunedì e venerdì dalle 8.30 alle 13 e sabato dalle 12.30 alle 17;

distretto 3 Bracciano largo dell’ospedale vecchio venerdì dalle 12.30 alle 17; sabato dalle 8.30 alle 13;

distretto 4 Rignano via dell’Aquila lunedì e martedì dalle 8.30 alle 13 e giovedì dalle 12.30 alle 17;

distretto 4 Fiano casa di comunità via Capocroce martedì dalle 12.30 alle 17, venerdì e sabato dalle 8.30 alle 13.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui