…e se sei bravo, la scuola ti porta in viaggio premio…

Certamente ancora una volta si scatenerà la reazione degli ignoranti leoni da tastiera, ma non possiamo fare a meno di rendere partecipi tutti della estrema correttezza, attenzione ed educazione dei ragazzi migliori dei due istituti comprensivi “Corrado Melone” di Ladispoli e “Don Lorenzo Milani” di Cerveteri che hanno ricevuto, ma non è certo la prima volta, complimenti stupiti di guide, commercianti, turisti soprattutto stranieri, autisti che hanno dichiarato di non avere mai visto adolescenti così educati ed in numero tanto elevato tutti insieme andare in gita premio a riconoscenza della loro bravura.

Tutti noi, quando andiamo in giro, veniamo infastiditi dalle urla, dagli spintoni … a volte persino dalle violenze attuate dai ragazzi dell’età dei ragazzi che educhiamo nelle due Scuola che dirigo. Sulla strada, nei musei, al ristorante frotte di cavallette miste ad orde di lanzichenecchi, accompagnati da docenti quantomeno distratti che sembrano essere con loro solo casualmente, non osservano nulla delle bellezze che li circondano. Per loro essere davanti al Colosseo o davanti ad un Mc Donald’s non fa alcuna differenza. L’educazione di queste orde vandaliche è il riflesso della educazione dei loro genitori e dei docenti che li hanno, forse, istruiti. Ma se questi incivili si fanno notare, come sui social a far commenti ignoranti sono una parte degli utenti, tuttavia è bene ricordare che non sono loro a rappresentare la totalità della popolazione.

A dimostrazione c’è invece l’amore che i docenti della “Melone” e della “Don Milani” sono riusciti ad instillare in questi nostri ragazzi è chiaramente osservabile nel comportamento esemplare e sottolineato dai complimenti di tutti coloro i quali incontrando i nostri 100 ragazzi. Inizialmente temono l’arrivo di un manipolo di guastatori, salvo poi meravigliarsi per la gentilezza ed educazione di questi gioielli che sono i migliori della Scuola che non sono pochi e non sono nemmeno i soli.

Scopo della attività di queste due scuole è mostrare quanto possa essere attraente la Scuola. Sappiamo che, a causa dei messaggi di un certo tipo di televisione o diffusi sui social, appare più importante l’apparire che l’essere. Questo è il miraggio in cui cade chi è meno istruito e, invece della faticosa strada stretta e ripida, segue la strada larga ma letale della falsa conoscenza; ad esempio limitandosi a leggere solo i titoli anziché l’intero articolo o farsi convincere da accattivanti spot confezionati ad arte invece di ascoltare motivazioni articolate, peraltro difficili da comprendere senza istruzione.
Nella età adolescenziale del “tutto e subito”, è necessario mostrare immediatamente l’importanza ed il guadagno che si ha studiando. Trasmettere il messaggio che studiare è utile ed è bello, riesce ad attirare e trattenere i ragazzi, soprattutto quelli dei ceti più deboli, nella Scuola, sottraendoli alla strada ed alle facili chimere diffuse nella rete, eliminando quello svantaggio culturale che ancora divide chi detiene il potere dai cittadini normali, la cui “cultura” proviene solo dai post, unici messaggi che riesce a comprendere senza fatica e senza essere costretti a mettere in discussione le proprie idee.
Mostrare che avere valutazioni alte permette vantaggi immediati si posiziona esattamente in questa direzione. Ecco perché ogni anno i migliori studenti della Scuola vedono premiata la loro applicazione allo studio con un viaggio gratuito che unisca l’aspetto culturale, sempre presente in tutte le attività didattiche, con quello sociale e ludico. Il giudizio, come avviene in tutte le Scuole italiane, è espresso in valutazioni numeriche da 1 a 10, in base al giudizio di un team di una decina di docenti professionisti che li osservano giornalmente e ne verificano l’impegno, l’attenzione, il rispetto verso il prossimo. Gli anni della pandemia da Covid 19 avevano impedito di attuare questa iniziativa per i migliori studenti dell’a.s. 2019/2020, si è così voluto recuperare e soddisfare la promessa rimasta inevasa e quindi ad inizio luglio i 100 ragazzi più meritevoli della “Melone” ed i loro colleghi della “Don Milani” che hanno ricevuto la medesima valutazione sono andati in gita nel basso Lazio per visitare la gotica abazia di Fossanova, la mitologica Montagna spaccata e il meraviglioso mare di Sperlonga dove docenti e studenti hanno festosamente goduto delle acque turchesi del Tirreno pontino.
Ricevere i complimenti stupiti delle guide affermanti che mi avevano avuto a che fare con ragazzi così splendidamente educati, attenti e silenziosi è stata una grande gratificazione, ma mai quanto osservare questi ragazzi, dagli occhi sorridenti, meravigliarsi ascoltando le idee del doctor angelicus, osservando i luoghi “cinematografici” di Fossanova o della Gotta del turco o giocando a pallone in acqua schizzando, con spruzzi diamantini, i propri professori ben disposti ad accettare lo scherzo che, in realtà, è dimostrazione dell’affetto che li lega, è stata una gioia per il cuore che solo chi vive ed ama la Scuola può comprendere.
Riccardo Agresti, preside

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui