4 Marzo, 2024
spot_imgspot_img

Al via il progetto di educazione ambientale per le scuole dei comuni del lago

Rendersi consapevoli, coscienti, partecipi dell’ambiente. E diventare esempi, guide, maestri di ambientalismo. In un luogo privilegiato per la varietà, la ricchezza, la bellezza della natura, nella sua geografia e anche nella sua storia. In una sola parola, che è un verbo, ma stavolta giocandoci un po’: ambientarsi. E, in due parole, farsi ambiente. Rappresentanti, sostenitori e portavoce, anche custodi, tutori e badanti dell’ambiente. Come? Con un gioco narrativo di simulazione. Dove? In quattro classi di scuole secondarie di primo e secondo grado nelle tre cittadine di Bracciano, Anguillara Sabazia e Trevignano Romano sul Lago di Bracciano. Quando? Da gennaio ad aprile 2022. E chi vince? A vincere sarà comunque l’ambiente.
E’ quello che propone il Parco naturale regionale di Bracciano-Martignano con “GenerazioneLago”, il gioco narrativo di simulazione. Si tratta di progettare e comporre una testata giornalistica digitale, approfondire le tematiche su acqua e territorio attraverso videoracconti, incontrare esperti in didattica della scienza e partecipare a visite guidate intorno al Lago. Con l’intervento di biologi, agronomi, ambientalisti e giornalisti.
Il progetto è vincitore dell’avviso pubblico, proposto dalla Regione Lazio con Delibera di Giunta numero 851 del 2020, finalizzato alla selezione di progetti rivolti al coinvolgimento delle bambine, dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi e delle istituzioni scolastiche, di ogni ordine e grado, presenti sul territorio regionale, per la diffusione e sensibilizzazione dei principi e del tema dei contratti di fiume e di lago.
«Ringraziamo Cristiana Avenali, responsabile dell’ufficio regionale di scopo per piccoli Comuni e contratti di Lago, e il suo staff per l’impegno profuso atto a creare le condizioni per la realizzazione di questa importante attività di educazione ambientale – dichiara Vittorio Lorenzetti, presidente del parco – e per svolgere al meglio il progetto continueremo la consolidata collaborazione con le associazioni culturali Ti con Zero, Il Dirigibile.it e Xemina, con quelle ambientaliste WWF sezione Monti Sabatini e Il Cammino delle Terre Comuni, con le testate giornalistiche web L’Agone, Smart Lake e L’Eco del Lago. I materiali prodotti dai ragazzi saranno promossi su Facebook, Instagram, YouTube e su portali web locali. Il progetto si concluderà con una tavola rotonda nella sede dell’Ente parco e con la firma di un “manifesto di intenti”. Un punto di arrivo che si trasforma in una nuova base di partenza».

Ultimi articoli