A Casal Monastero arriva il bookcrossing: due frigoriferi pieni di libri

60

Una terza postazione è stata allestita all’interno della casetta di legno nel parco del Sole

 

Chi vuole può portare un libro, altri possono prenderlo leggerlo e riconsegnarlo. È questa l’iniziativa di bookcrossing avviata nei giorni scorsi dal comitato di quartiere Casal Monastero. “Siamo molto attenti alle tematiche legate al sociale e vogliamo offrire spazi di aggregazione per gli abitanti del quartiere” ha spiegato Elvina Gjoni, presidente dell’associazione al nostro giornale.

Due frigoriferi pieni di libri e una casetta di legno allestita come terzo punto di bookcrossing. Siamo a Casal Monastero, estrema periferia del IV Municipio dove l’iniziativa del comitato ha portato a creare nuovi spazi comuni a disposizione dei cittadini. “I frigoriferi sono stati donati da un abitante, siamo in attesa di ricerverne altri – ha aggiunto Gjoni – Li abbiamo posizionati presso il parco del Serpente e il parco del Sole. In quest’ultima area verde abbiamo allestito degli scaffali all’interno della casetta di legno che abbiamo voluto posizionare anche per creare un nuovo punto di riferimento”.

Da tempo, I volontari del quartiere si prendono cura del parco del Sole, un’ex area Ater affidata in gestione al comitato che, insieme ai vari dipartimenti comunali, si occupa del decoro e della fruibilità dello spazio, tra via Monteleone Sabina e via Eretum. Stessa attenzione anche per il parco del Serpente. “Altre due postazioni di bookcrossing saranno allestite all’interno dei parchi di via Savelli e via Castelnuovo di Farfa. È bello – ha concluso Gjoni – Vedere tanti residenti, alcuni giovanissimi, che usano gli spazi riqualificati”.

(Anna Grazia Concilio – RomaToday)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui