Un sostegno per valorizzare le eccellenze del “Made in Lazio”

352

Dalla Regione un “avviso” per interventi utili al rilancio del turismo laziale

Secondo un recente sondaggio il 39,8% degli italiani ha intenzione di viaggiare non appena saranno consentiti gli spostamenti tra le Regioni, e il Lazio è la terza regione preferita subito dopo la Toscana e il Trentino Alto-Adige. Partendo da questo assunto non può che essere messo in evidenza l’avviso di interventi per il rilancio del turismo del Lazio in conseguenza dei danni causati dall’emergenza Covid-19. Per la cronaca si tratta di contributi, per un totale di un milione di euro, a supporto di attività e iniziative volte alla promozione dei territori in chiave turistica tenendo conto degli ambiti territoriali individuati nel Piano Turistico triennale 2020-2022. Un sostegno al territorio regionale per valorizzarne le eccellenze presenti nei più importanti segmenti turistici del Lazio: quello culturale, artistico, archeologico, storico, naturalistico, religioso, enogastronomico e sportivo. Le proposte possono essere presentate da associazioni, fondazioni o altri soggetti privati, singolarmente o riuniti in A.T.I., operanti nel campo del turismo, della cultura, della promozione web, dell’enogastronomia, dello sport, del commercio e dell’ambiente del territorio della Regione Lazio. I progetti devono prevedere, almeno per il 50% del totale del costo stimato, l’impiego di guide turistiche e accompagnatori turistici regolarmente iscritti negli appositi elenchi. E le proposte potranno riguardare uno o più cluster già individuati dal Piano turistico triennale: turismo culturale identitario (arte, storia cultura); luoghi della memoria; turismo outdoor (cammini e itinerari, sport, natura, montagna); salute, enogastronomia e turismo rurale. «Il turismo – ha spiegato Valentina Corrado, Assessore al turismo, Enti locali, sicurezza urbana, polizia locale e semplificazione amministrativa – è stato piegato dalla pandemia e noi vogliamo ripartire dalle enormi potenzialità della nostra Regione per rilanciarlo. Il Bando prevede risorse che copriranno iniziative che prevedano la promozione dei territori in chiave turistica e la valorizzazione degli ambiti territoriali della Regione. I progetti dovranno rafforzare, in particolare, l’offerta turistica nel periodo di bassa stagionalità e incrementare nuove tipologie di flussi turistici. Abbiamo un’enorme ricchezza che è il nostro territorio, fatto di storia, di bellezze naturalistiche, di borghi, di terme e benessere, di mare e montagne. Adesso mettiamo in campo le nostre migliori energie e idee nuove che permettano al settore turistico di risollevarsi».

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui