A Canale Monterano è stato approvato il Bilancio 2021/2023

38

Un Ente finanziariamente sano, ovvero… rispetto degli impegni

Il Consiglio comunale di Canale Monterano, riunito in videoconferenza, ha approvato il Bilancio 2021-2023. Ad annunciarlo è stato il vicesindaco con delega al Bilancio, Stefano Ciferri, che ne ha anche illustrato gli aspetti salienti. «Un bilancio – ha spiegato Ciferri – che viene approvato prima del termine stabilito, quest’anno al 31 marzo 2021, per rendere pienamente operativo l’Ente in questo difficile periodo di grave emergenza sanitaria che coinvolge ancora la nostra comunità. Un bilancio previsionale che si fonda su un importante traguardo raggiunto dall’Amministrazione: un fondo di cassa al primo gennaio 2021 che si consolida ulteriormente raggiungendo e superando i 2.000.000 di euro e che consente all’Ente tempestività nei pagamenti e rispetto degli impegni».
«Il bilancio presentato – ha poi aggiunto – è l’ultimo di questa Amministrazione ed è stato costruito con rigore e serietà per assicurare continuità e fluidità nella gestione di quest’anno di elezioni comunali. Sono state previste maggiori risorse per i servizi sociali, l’associazionismo e le manutenzioni, convinti che la nostra gestione sana sta portando l’Amministrazione a restituire alla comunità sempre più risorse sotto forma di lavori, interventi diffusi, nonché aiuti a famiglie e imprese. La prossima Amministrazione si troverà quindi a operare su basi solide con un’ulteriore diminuzione dell’indebitamento del nostro Ente. Ringrazio quindi tutti quelli che hanno lavorato alla costruzione del bilancio, ufficio ragioneria e amministratori».
«A sei mesi dalla fine del mandato – ha invece dichiarato il sindaco di Canale, Alessandro Bettarelli – chiudiamo in anticipo sui termini di legge un atto complesso che sta mettendo in difficoltà centinaia di piccoli comuni italiani e che certifica un ente finanziariamente sano, che da quattro anni non ricorre più alle anticipazioni di cassa, che paga i propri fornitori con 26 giorni di media e ha quasi azzerato il debito commerciale. Indicatori che vogliono dire autonomia dalle banche, maggiore credibilità, meno interessi pagati. Oltre agli Uffici, un ringraziamento particolare va a Stefano Ciferri, che con grande capacità, ma anche centinaia di ore del proprio tempo, non solo ha portato a termine il Bilancio di previsione 2021-2023, ma ha ridato certezze finanziarie a un Comune che solo cinque anni fa non ne aveva più».

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui