Roma-Parma 3-0: super Mkhitaryan e Mayoral, i giallorossi vedono la vetta

10

Gli uomini di Fonseca impiegano meno di un tempo per risolvere la pratica con i ducali: apre lo spagnolo, chiude i conti l’armeno con una doppietta. Traversa di Spinazzola nella ripresa

 

ROMA – Gli infortuni e il mini focolaio Covid non fermano la Roma che fa un sol boccone (3-0) del Parma e aggancia momentaneamente il Milan al 2° posto. I giallorossi hanno dominato dall’inizio alla fine una squadra che è sembrata consegnarsi all’avversario fin dalle prime battute. L’opaca prestazione dei ducali non deve, però sminuire i meriti di una Roma che, gara dopo gara, sembra sempre più matura e consapevole dei propri mezzi.

Terzo gol in giallorosso per Mayoral, brilla Villar

Fonseca voleva una risposta da Borja Mayoral, confermato vice-Dzeko, e lo spagnolo lo ha accontentato con un gol, il primo il campionato, il terzo in giallorosso, da centravanti vero. Al resto ha pensato uno strepitoso Mkhitaryan che, dopo la tripletta di Marassi, ha realizzato una doppietta dimostrando che la sosta per le nazionali non lo ha arrugginito. Una sottolineatura, poi, merita anche Villar che, confermato titolare al posto di Pellegrini, appena tornato negativo al coronavirus, ha ribadito la sua costante crescita con una prova perfetta, per scelte e precisione di passaggi, in cabina di regina.

Parma, una giornata da dimenticare

Il Parma ha avuto una giornata storta. Finché ha retto, il 5-3-2 è comunque servito a dar fastidio ai giallorossi in fase di costruzione. Il problema è che, una volta sotto, la squadra non è riuscita a cambiare spartito. E ha finito per consegnarsi troppo presto. Un problema mentale, ancora prima che tattico, sul quale Liverani dovrà di certo lavorare.

Mayoral apre i conti, show di Mkhitaryan

La Roma ha preso il comando delle operazioni fin dal primo minuto e, dopo una ghiotta occasione sciupata da Veretout, smarcato in area da Mayoral, è passata (28′): Spinazzola, con un illuminante taglio, ha smarcato in area sulla sinistra Mayoral che, scattato sul filo del fuorigioco, ha superato Sepe con un preciso tocco in diagonale. Il Parma non ha reagito e Mkhitaryan lo ha punito altre due volte: l’armeno ha prima (32′) tramutato in oro una sponda di Mayoral scaraventando un destro di controbalzo da 25 mt sotto la traversa poi (40′) si è fatto trovare pronto sul secondo palo al termine di una splendida azione corale, iniziata da Mayoral, rifinita da Pedro e coronata da Karsdorp con un perfetto cross di prima.

<<La cronaca della partita>>

Traversa di Spinazzola nella ripresa

A risultato praticamente acquisito, la ripresa per la Roma si è rivelata poco più di un allenamento. Anche perché il Parma non è mai riuscito a cambiare passo, arrivando per la prima volta al tiro solo al 67′ con una conclusione telefonata sul primo palo di Karamoh, subentrato a Gervinho. I giallorossi, al piccolo trotto, si sono divertiti a costruire nuove trame sfiorando più volte il poker. Ad andare più vicino al bersaglio è stato Spinazzola che si è visto alzare sulla traversa un destro a colpo sicuro di Sepe. Per Fonseca una sola brutta notizia: il lieve risentimento all’adduttore accusato da Ibanez, costretto a lasciare il posto a Juan Jesus. Sicuramente in Europa League con il Cluj non ci sarà. Il tecnico portoghese spera di recuperarlo per la gara fondamentale con il Napoli per la quale, comunque, riavrà a disposizione Smalling.

Roma (3-4-2-1): Mirante; Ibanez (8′ st Juan Jesùs), Cristante, Mancini; Karsdorp, Villar (35′ st Diawara), Veretout, Spinazzola (34′ st Bruno Peres); Pedro (35′ st Pellegrini), Mkhitaryan; Borja Mayoral (20′ st Carles Perez). (12 Farelli, 13 Pau Lopez, 56 Feratovic, 61 Calafiori, 62 Milanese, 57 Providence, 64 Podgoreanu). All.: Fonseca.
Parma (5-3-2): Sepe; Grassi (37′ st Busi), Osorio (18′ st Brunetta), Bruno Alves, Gagliolo, Pezzella (40′ st Iacoponi); Kucka (17′ st Kurtic), Cyprien, Sohm; Inglese, Gervinho (17′ st Karamoh). (34 Colombi, 17 Dezi, 42 Nicolussi Caviglia, 15 Brugman, 5 Scozzarella, 37 Camara, 11 Cornelius). All.: Liverani.

Arbitro: Manganiello di Pinerolo.

Reti: nel pt 28′ Borja Mayoral, 32′ e 40′ Mkhitaryan.

Angoli: 4-1 per la Roma Recupero: 0′ e 3′.

Ammoniti: nessuno.

(La Repubblica)