LAGONE

Atti vandalici contro sezioni Pd di Ponte Milvio, Balduina e Monte Mario

Atti vandalici contro sezioni Pd di Ponte Milvio, Balduina e Monte Mario
settembre 20
21:03 2019

Da un fatto quotidiano come gli atti vandalici alle nostre sedi siamo riusciti a ricordare molti giovani morti ingiustamente per la politica, ma soprattutto a ricordarci che in Politica conta di più il rispetto dell’avversario che il difendere il proprio Partito a prescindere.

Riceviamo e pubblichiamo dal profilo Facebook di Daniele Torquati.

Questa notte le sezioni di #PonteMilvio#Balduina e #MonteMario sono state oggetto di attenzione da parte di alcuni ragazzi di una associazione di nome “Magnitudo Italia” che hanno rivendicato il gesto bramosi forse di notorietà.
Associazione che, peraltro, fino ad ora non conoscevo e che oggi abbiamo avuto il piacere di conoscere tutti.

Avevamo deciso di non scrivere niente, come decidemmo di non farlo anche a luglio per lo striscione della Lega a #Cesano. Feci però un post “parlando di #Bibbiano”. Così come non abbiamo detto niente nelle settimane scorse per la busta di feci lanciata sempre a Ponte Milvio o per l’insegna rotta quasi ordinariamente.

Poi ho letto alcuni commenti su fb ad uno dei tanti post di denuncia e, tra i tanti sorrisi e battute che minimizzavano il gesto, c’erano anche insulti. Ho deciso quindi di scrivere qualche cosa anche io.

Il gesto di stanotte è in sé semplicemente un goffo tentativo di pubblicità, neanche tanto originale, ma non meno dei commenti che ho letto sui social. Anzi forse meno.
Il fatto che gente adulta sprigioni odio, giustificando e rincarando la dose, lo trovo preoccupante. Capisco che su Fb ormai si può scrivere di tutto, come capisco che anni di crisi e vite non proprio felici hanno bisogno di una via di sfogo. Capisco anche che l’esempio dato qualche giorno fa di portare ragazzini su un palco e mostrarli come trofei dicendo che sono di Bibbiano, invece sono residenti di un Comune governato dalla Lega, possa confondere. Però una domanda la faccio: non vi sembra di dare un messaggio un po’ diseducativo con questi commenti?

Ci sembra normale commentare e apprezzare un gesto di inciviltà politica con frasi di apprezzamento? Non è una esagerazione? Capisco l’indignazione e la preoccupazione che deriva da una vicenda come quella di Bibbiano, ma non vi sembra che impostare la politica su una vicenda giudiziaria controversa e non ancora chiara come questa sia una strumentalizzazione?

Ma esattamente quando dite di essere “orgogliosi di essere italiani”, la Storia a tratti drammatica dell’#Italia la conoscete? Questo Paese ha vissuto un periodo buio in cui giovani coetanei si ammazzavano reciprocamente per strada. Ci sono state vittime di destra e di sinistra. Non vi sembra che tutto quello che scrivete senza freni e senza pensare sia una bestemmia per la nostra #Storia e per il rispetto di quelle vittime (e di quelle famiglie) che per colpa di ideologie contrapposte hanno perso la vita? Vi sembrano adeguati i commenti che fate su quelle che ritenete banali vandalizzazioni alle nostre sezioni?

A me sinceramente non preoccupa il gesto di chi imbratta sedi di Partito, dando prova di esasperato protagonismo e di poche argomentazioni. Mi preoccupano di più questi commenti che leggo sui social, perché sono frutto di incoscienza. Sono l’esempio di una mancanza di cultura civile e politica che, fino a quando resterà così, farà in modo che la Politica premi “l’opportunismo di pochi privilegiati”, come denuncia “Magnitudo Italia” nel suo comunicato di rivendicazione, che fanno politica sulle spalle di chi si insulta.

Anzi a loro dico che non sono arrabbiato. Sono contento semmai. E li ringrazio. Li ringrazio perchè da un fatto quotidiano come gli atti vandalici e le provocazioni alle nostre sedi siamo riusciti a ricordare molti giovani morti ingiustamente per la politica, ma soprattutto a ricordarci che in #Politica molto spesso conta di più il rispetto dell’avversario che il difendere il proprio Partito a prescindere.

Per il resto vi invitiamo, per chi ne avesse voglia, il 27 a parlare con #Veltroni dei valori contro l’odio, il 28 di rifiuti dove sarò presente e il 29 della parità di genere.

Non avremo tanta pubblicità gratuita perchè non ci piace vandalizzare le sedi degli altri partiti, ma a #Noi piace così.

Un abbraccio

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI IL NUMERO DI SETTEMBRE 2019!

Iscriviti alla Newsletter!