LAGONE

Cerveteri, Scuola Due Casette: un plesso nuovo, moderno e sicuro, Venerdì l’inaugurazione

settembre 09
14:14 2019

Cerveteri, Scuola Due Casette: un plesso nuovo, moderno e sicuro. Venerdì l’inaugurazione

Taglio del nastro per venerdì 13 settembre alle ore 11:00

 

Taglio del nastro per il plesso scolastico della scuola elementare delle Due Casette. Venerdì 13 settembre alle ore 11:00 la Cerimonia ufficiale di riapertura.

“Moderna, accogliente, sicura. La scuola del Borgo delle Due Casette torna ad accogliere i ragazzi della nostra città – ha dichiarato Giuseppe Zito, Vicesindaco di Cerveteri e Assessore all’Edilizia Scolastica – nel 2008 a seguito di accertamenti in materia di costruzioni in zona sismica, il plesso fu immediatamente chiuso, comportando lo spostamento delle attività didattiche in strutture che seppur idonee e a norma, non erano certamente confortevoli come una vera scuola. Oggi, dopo un lungo iter che ha visto il fondamentale contributo della Regione Lazio, nell’ambito del Programma Straordinario di interventi per il recupero e la messa in sicurezza degli edifici scolastici, siamo pronti a riconsegnarla alla cittadinanza e dunque a bambini, genitori e personale docente”.

Il contributo regionale per il recupero e la messa in sicurezza della scuola delle Due Casette, concesso formalmente con propria D.G.R. n.42 del 10 febbraio del 2015 e Determinazione n. G11932 del 5 ottobre 2015, è stato parti a 353.567,78 euro.

“L’inaugurazione rappresenta un evento importante per il territorio non solo sotto il profilo educativo ma anche sotto il profilo sociale – ha dichiarato il Vicesindaco Giuseppe Zito – la scuola era parte integrante della vita del Borgo e rappresentava una funzione aggregativa e di identità fondamentale. Alle famiglie e ai docenti delle Due Casette, e a tutti gli studenti della nostra città, auguro un buon anno scolastico”.

“Con l’occasione – ha concluso il Vicesindaco Giuseppe Zito – ci tengo a ringraziare tutto il personale degli uffici tecnici a sostegno del mio Assessorato per l’abnegazione e l’immenso lavoro che quotidianamente profondono nonostante la forte carenza di organico, la Regione Lazio per il sostegno senza il quale non sarebbe stato possibile riaprire il plesso scolastico”.

Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI IL NUMERO DI LUGLIO 2019!

Iscriviti alla Newsletter!