Domenica 26 maggio dalle 7 alle 23 si vota per il rinnovo del Parlamento europeo.

176
Domenica 26 maggio dalle 7 alle 23 si vota per il rinnovo del Parlamento europeo.

Io voterò per una Europa più solidale, che faccia crescere il lavoro e gli investimenti, che tuteli l’ambiente. L’Europa unita ha garantito 60 anni di Pace e di Libertà. Chi vuole distruggerla lavora per uccidere il futuro. Voterò PD e scriverò Gualtieri, perché Roberto è stato e sarà il parlamentare europeo più influente, più competente e più presente. Una persona seria ed onesta che merita il nostro sostegno.
Mi permetto, inoltre, di segnalare per le altre due preferenze, tra le molte di assoluto riguardo che compongono la lista del PD, i nomi di Simona Bonafèeurodeputata uscente testimone di un proficuo periodo di rinnovamento, donna capace e preparata e Massimiliano Smeriglio, Vice presidente uscente della Regione Lazio con cui ho avuto modo di collaborare in questi mesi in Consiglio regionale, esempio del buon governo targato Nicola Zingaretti, persona appassionata e determinata a portare le nostre istanze in sede europea.

Domenica credo fortemente sarà un passaggio cruciale, decisivo per i giorni avvenire. Un voto che inciderà sulle dinamiche nazionali dandoci l’opportunità di gridare a gran voce tutta la nostra voglia di riscatto di fronte all’incompetenza, all’incapacità e alla presunzione dei nostri attuali governanti. Il duo gialloverde che occupa le televisioni come i social sul web gioca sulla pelle degli italiani di oggi e di domani e il tanto sbandierato cambiamento ha ridotto l’Italia a fanalino di coda delle economie occidentali, azzerando la nostra influenza sui grandi temi di politica internazionale, nel dibattito sui cambiamenti climatici e sui nuovi modelli economici.
L’Italia ha bisogno di classe dirigente seria, preparata, con le idee chiare e con l’umiltà di saper ascoltare le istanze dei cittadini ma anche con la determinazione nel voler incidere sul futuro del nostro Paese, dell’Europa e del mondo che verrà.
C’è bisogno di rialzarsi, di riaffermare i principi su cui poggia la nostra società, c’è bisogno di tutti noi in questa nuova battaglia!
Domenica 26 maggio andiamo a votare, scegliamo la lista unitaria del Partito Democratico e scriviamo le tre preferenze!
Un caro saluto.

Emiliano Minnucci

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui