LAGONE

A Frascati l’Odissea nello Spazio (sconosciuto). Antipasto della Notte Europea dei Ricercatori

A Frascati l’Odissea nello Spazio (sconosciuto).  Antipasto della   Notte Europea dei Ricercatori
luglio 27
19:28 2018

L’evento si inserisce tra gli incontri di avvicinamento alla Notte Europea dei Ricercatori organizzata da Frascati Scienza.L’appuntamento è per il 27 luglio alle 19.30 nel Cortile delle Scuderie Aldobrandini, nell’ambito della rassegna Estate Tuscolana organizzata dal Comune di Frascati (Roma).

Sta per arrivare l’evento astronomico più atteso dell’anno: l’eclissi totale di Luna del 27 luglio, la più lunga del secolo. Uno spettacolo da non perdere, in grado di emozionare adulti e bambini. La luna non sarà la sola protagonista dell’imperdibile serata. A farle compagnia, Marte che sarà all’opposizione e in congiunzione con la Luna eclissata. Per l’occasione l’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” (ATA) organizza a Frascati, presso Villa Torlonia una speciale serata astronomica con i propri telescopi e con il proprio planetario digitale itinerante, intitolata “La Notte della Luna & del Pianeta Rosso”.

La luna entrerà nell’ombra della Terra alle ore 20:24 e l’inizio della totalità, che durerà 1 ora e 43 minuti, è previsto alle ore 21:30, con il massimo dell’eclissi alle 22:21. “Questa eclissi totale di Luna – spiega Rino Cannavale, Responsabile degli eventi divulgativi dell’ATA – è particolare per un motivo. Dopo svariate “Superlune”, ossia Lune piene in corrispondenza del Perigeo (minima distanza Luna-Terra), con una dimensione apparente della Luna superiore al normale, la Luna piena del 27 luglio sarà all’apogeo, ossia alla massima distanza dalla Terra, e quindi le dimensioni apparenti della Luna saranno le minori possibili. Se aggiungiamo a questo che il percorso della Luna nell’ombra terrestre passerà per il centro geometrico dell’ombra stessa, avremo come conseguenza che il tempo che la Luna rimarrà eclissata sarà più lungo del normale, anzi, sarà l’eclissi più lunga del XXI secolo”. I partecipanti all’iniziativa potranno osservare questo sensazionale evento sotto la guida degli esperti operatori dell’ATA, sia a occhio nudo che al telescopio.

Ma il cielo offrirà tanti altri emozionanti eventi astronomici. Nel corso della serata del 27 luglio sarà possibile infatti osservare ben 4 pianeti a occhio nudo: Venere, Giove, Saturno e, naturalmente, Marte, che raggiungerà la massima luminosità per l’anno in corso. Quindi una vera e propria “Notte dei pianeti” farà da contorno alla “Notte della Luna & del Pianeta Rosso”. “Giove ancora dominerà la scena a ovest – prosegue Cannavale – Saturno sarà basso sull’orizzonte ma sempre affascinante, e Marte, dopo anni di opposizioni povere si offrirà ai nostri occhi con un’opposizione Perielica come non capitava dal 2003, proprio il giorno 27 luglio. Marte e la Luna eclissata saranno abbastanza vicini – aggiunge l’esperto – con Marte brillantissimo, la Luna rossa (quanto rossa non è mai possibile prevederlo) e Saturno con Giove a fare da contraltare. Luna, Saturno e Marte saranno in costellazioni attraversate dalla via Lattea, circondati da uno spolverio di stelle e oggetti del Profondo Cielo”.

Insomma la serata del 27 luglio regalerà al pubblico grandissime emozioni. Ma le attività in programma non finiscono qui. A rendere l’esperienza del pubblico ancora più intensa e accattivante saranno gli spettacoli multimediali nel Planetario itinerante dell’Associazione, formidabile strumento di simulazione del cielo. Sotto la cupola gonfiabile, che può ospitare fino a 40 persone, gli esperti operatori dell’ATA mostreranno il cielo alle varie latitudini e in varie epoche, con l’aggiunta di video immersivi a 360°. Una eccezionale opportunità per svolgere una efficace opera di diffusione della cultura scientifica, della sensibilità ambientale e della cultura più in generale, ma al tempo stesso per divertire e appassionare, per condurre tutti in un affascinante viaggio nell’Universo.

 

Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI QUI IL NUMERO DI SETTEMBRE 2018!

Iscriviti alla Newsletter!