21 Maggio, 2024
spot_imgspot_img

Bracciano presenta un libro in una frutteria: “Hijo De Puta, La parabola di un legionario” di Orietta Cicchinelli

Si sa, la crisi investe tutti i settori, e in particolare quello della cultura. Ma ciò ha generato una reazione che ha spinto le persone interessate e determinate a far fruttare ogni momento, ogni spazio possibile al fine di fare cultura. Il prossimo venerdì 16 febbraio, a Bracciano, si terrà la presentazione di un libro. In un negozio di frutta e verdura. Sì, avete letto bene. Questo evento, organizzato da Fruttà, rappresenta un esperimento di pazzia culturale.
L’obiettivo è quello di unire la conoscenza, la lettura di un buon libro, con la degustazione di buon cibo. Un progetto creato, voluto e portato avanti nei punti vendita della Società dal direttore Marketing Gianluigi De Benedittis. Precedentemente, nella stessa cornice, era stato presentato il libro di Enzo Ramella edito da Tuga Edizioni (una realtà culturale braccianese), e molte sorprese sono previste per il prossimo futuro… Intanto, venerdì 16 febbraio siete tutti invitati alla presentazione del libro “Hijo de Puta – La parabola di un legionario”, scritto dalla giornalista Orietta Cicchinelli (responsabile del servizio Cultura e Spettacoli del free press Metro) e pubblicato dalla MGC Edizioni. “Hijo de Puta” è l’incredibile storia di Giovanni, romano, figlio di carabiniere, che da contrabbandiere diventa maitre d’hotel, poi sposa la sorella di un capo clan napoletano, poi fugge in Spagna e si arruola nella Legione Straniera, il Tercio, e poi… E poi venite ad ascoltare la storia direttamente da chi l’ha scritta, Orietta Cicchinelli, e da chi l’ha vissuta, ovvero Giovanni, che sarà presente all’incontro, e da chi l’ha fortemente voluta, l’ingegnere Tony Lupetti. La presentazione è voluta e realizzata da Fruttà, nell’ambito del progetto “La cultura tra le colture”, ma è resa possibile dalla collaborazione con due importanti partners: – La Delfino S.r.l. che da sempre opera in sinergia con altre realtà del territorio, al fine di recuperare e valorizzare terreni abbandonati, e ripristinare aree d’interesse archeologico. In un’ottica di collaborazione con altre realtà, la Delfino svolge anche un ruolo di rappresentanza per aziende più piccole, strumento importante per crescere e “fare sistema” dando importanza al valore delle cose e delle persone e per rendere unico il territorio del Lago di Bracciano. – L’Associazione Culturale no profit L’Agone Nuovo che da 25 anni narra la vita del territorio tramite il mensile cartaceo ed il sito costantemente aggiornato e che ha come mission quella di promuovere le eccellenze del territorio Sabatino, dedicando particolare attenzione alle attività culturali ed alle iniziative promosse dai giovani per i giovani, al fine di creare una rete che possa generare collaborazione, lavoro e prospettive per il futuro. Vi aspettiamo numerosi per una bella chiacchierata ed una gustosa centrifuga di frutta!

Monia Guredda

Ultimi articoli