Variante Piano Regolatore, PD Anguillara: “Parere Comitato tecnico risale a più di 180 giorni fa, cosa aspetta la Giunta Anselmo?”

Riceviamo e pubblichiamo.

“Nel comunicato della settimana scorsa avevamo chiesto alla Sindaca Anselmo e alla sua Amministrazione penta-stellata delle risposte sulla Variante al Piano Regolatore Generale, e queste sono confusamente arrivate.

Non ci aspettavamo certo che la vicenda avesse dei toni da farsa come quelli che sta assumendo in questi giorni. La ricostruzione dei vari passaggi dell’iter della variante al PRG – come evidenziato e confermato, oltretutto, dalla stampa locale – dimostra che la comunicazione al Comune di Anguillara da parte della Regione Lazio del parere del Comitato Tecnico è avvenuta il 26 luglio 2016 ovvero da oltre 180 gg, da più di sei mesi (sic!).

Secondo quanto avevano sbandierato in campagna elettorale sarebbero stati necessari pochi giorni per procedere alla revoca del PRG. Le ricordiamo bene le frasi perentorie del sindaco appena eletto: “Il PRG verrà bocciato. Tutto senza se e senza ma”.

Sindaca Anselmo il futuro prima o poi arriva. Sapevate benissimo che la Regione sarebbe dovuta intervenire in vostra sostituzione in caso di una ritardo ingiustificato.

Avete scelto di far scadere i termini prendendo in giro tutti quelli che vi avevano creduto. Adesso la confusione regna sovrana! Siamo fortemente preoccupati sulla capacità e sui tempi di risposta dell’Amministrazione a cinque stelle e siamo ancora più preoccupati delle sue contraddizioni. Promette una cosa e ne fa un’altra.

Le controdeduzioni fantomatiche del prossimo consiglio comunale non hanno alcun valore giuridico. Saranno come le grida manzoniane, un manifesto per mettere a posto la coscienza!”

Così in una nota il PD di Anguillara Sabazia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui