Referendum: i risultati nel Comprensorio Sabatino

302

Le elezioni di qualsiasi tipo, oltre ad avere un evidente scopo istituzionale e politico, sono anche uno dei migliori e più esatti metodi di campionamento per analizzare le opinioni e la volontà popolare.

Non a caso, dopo il recente Referendum Costituzionale, tutti si sono lanciati a trarne le conseguenze: Renzi dando le dimissioni, politici e giornalisti dando personali (e spesso fantasiose) interpretazioni, i sociologi e gli analisti a trarne deduzioni professionali.

Tutte queste interpretazioni sono basate sul semplice metodo di scomporre il corpo elettorale in sottoinsiemi omogenei più piccoli ed interpretarli: Nord/Sud, giovani/vecchi, città metropolitane/ provincia, ecc.

Può avere quindi qualche significato l’analisi del comportamento degli elettori del Comprensorio Sabatino (che per noi de L’agone coincide con il bacino d’utenza per le iniziative dell’Associazione e per le pubblicazioni): Bracciano (19.477 abitanti), Anguillara (19.188 ab.), Manziana (7640 ab.), Trevignano (5.703 ab), Canale Monterano (4.246 ab.), Oriolo Romano (3.805 ab).

Si tratta di un comprensorio significativo di 60.059 abitanti e di 44.788 aventi diritto al voto.

I risultati disaggregati sono i seguenti:

Bracciano       35,0 % SI 65,0 % NO 71,5% Affluenza

Anguillara S.  33,7 % SI 66,3 % NO 70,9 % Affluenza

Manziana       36,0 % SI 64,0 % NO 69,9 % Affluenza

Trevignano    42,2 % SI 57,8 % NO 69,8 % Affluenza

Canale M.       36,6 % SI 63,4 % NO 74,1 % Affluenza

Oriolo R.         37,3 % SI 62,7 % NO 72,3 % Affluenza

Si tratta di differenze notevoli sia nell’affluenza (4,3 punti fra Trevignano e Canale M.) sia nel voto (7,2 punti fra Trevignano e Bracciano).

Sommando il numero dei votanti in ogni comune e calcolando le percentuali si hanno i seguenti risultati:

Comp. Sabatino 35,1 % SI 64,9 % NO  71,8 % Affluenza

Roma Città         40,6 % SI 59,4 % NO 69,8 % Affluenza

Roma Provincia  38,1 % SI 61,9 % NO 69,5 % Affluenza

ITALIA               40,9 % SI 59,1 % NO 65,5 % Affluenza

Si tratta di differenze significative anche rispetto alla città di Roma con la quale dovremmo costituire la “città metropolitana” che ha sostituito la vecchia provincia.

Con percentuali simili a quella del nostro comprensorio ci sono le provincie di Vibo Valentia, Lecce, Potenza e Salerno….

Se sono vere le analisi di Ilvo Diamanti e dell’Istituto Cattaneo che legano i risultati del Referendum allo sviluppo economico, il nostro comprensorio ha preoccupanti similitudini con il mezzogiorno d’Italia e con i suoi problemi!

Alessandro Griffini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui