16 Aprile, 2024
spot_imgspot_img

Geologi Lazio e Provincia di Roma insieme per la tutela del territorio

Il Dipartimento IV “Servizi di tutela e valorizzazione dell’Ambiente”- Servizio 1 -Difesa del suolo in collaborazione con l’Ordine dei Geologi del Lazio, ha organizzato un seminario tecnico gratuito sul tema ‘Informazione e sensibilizzazione degli operatori su calamità  naturali e pericolosità ambientali’.

Informare e sensibilizzare i tecnici pubblici dipendenti e i professionisti sulle criticità connesse alle calamità naturali e ai pericoli presenti negli scenari emergenziali, per consentire di affrontare con maggiore consapevolezza e competenza le varie tipologie di emergenze a livello provinciale. Questa la mission del seminario tecnico, organizzato dalla Provincia di Roma – Dipartimento IV “Servizi di tutela e valorizzazione dell’Ambiente”- Servizio 1-“Difesa del suolo”, in collaborazione con l’Ordine dei Geologi del Lazio, andato in scena ieri presso la sala conferenze del comprensorio di Viale di Villa Pamphili. “Un appuntamento formativo molto importante – ha spiegato il vicepresidente dell’ordine dei Geologi Lazio, Marina Fabbri -, in cui sono state affrontate tematiche assolutamente attuali, riguardanti la tutela e il governo del territorio: dal rischio sismico al dissesto idrogeologico, frane ed esondazioni, fino a subsidenza e sinkholes, emissioni di gas del suolo”. Il percorso informativo ha inoltre riguardato buone prassi e norme comportamentali a difesa dell’incolumità dei lavoratori stessi, nell’espletamento delle proprie funzioni: “Principi e regole fondamentali – rimarca Fabbri – al fine di garantire anche la qualità e l’efficienza della prestazione professionale. E questo nel migliore interesse dell’utente e della collettività. Per conseguire l’obiettivo dello sviluppo professionale, infatti, gli addetti ai lavori hanno l’obbligo di curare il continuo e costante aggiornamento della propria competenza. Il seminario, dunque, si inserisce in questo percorso virtuoso”.

L’appuntamento, all’interno di un ciclo di incontri volti alla conoscenza della criticità geologiche, ha vissuto un programma ricco e interessante. I lavori sono stati introdotti da Alessio Argentieri, Dirigente Servizio 1 “Difesa del suolo”- Dipartimento IV “Servizi di Tutela e valorizzazione dell’Ambiente” Provincia di Roma, e dal consigliere dell’OGL Gianluigi Giannella, mentre Vincenzo Carrino, già Direttore Dipartimento V “Risorse agricole e ambientali” e Rosanna Cazzella, Direttore Dipartimento IV “Servizi di tutela e valorizzazione dell’ambiente”, della Provincia di Roma, hanno ricordato il collega Raffaele Reitano, dirigente per molti anni dell’allora Servizio geologico.

Poi spazio all’approfondimento tematico: Marina Fabbri, Vicepresidente, nonché Coordinatore della Commissione di Protezione Civile dell’OGL, ha illustrato le attività che l’OGL ha organizzato negli ultimi anni in questo campo; Alessio Argentieri ha trattato dapprima il tema delle ‘Pericolosità ambientali ed emergenze connesse a calamità naturali’ per approfondire poi la questione del dissesto idrogeologico, il sistema di gestione delle emergenze della Provincia di Roma e il contributo degli operatori alla conoscenza ed al monitoraggio del territorio. Bruna Perniola, Geofisico e Funzionario Servizio 1 “Difesa del suolo” – Dipartimento IV “Servizi di Tutela e valorizzazione dell’Ambiente” Provincia di Roma, si è occupata di Sismicità e rischio sismico, mentre di ‘Buone prassi e regole comportamentali di base e per la sicurezza per gli operatori’ ha parlato l’ingegner Marco Maso, Funzionario Servizio 1 “Pianificazione e controllo – Tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro”- Direzione Generale Provincia di Roma.

“Questa manifestazione formativa – afferma il consigliere dell’OGL, Gianluigi Giannella – si colloca nella Convenzione quadro firmata in questi giorni tra l’Ordine dei Geologi Lazio e la Provincia di Roma – Dipartimento IV “Servizi di tutela e valorizzazione dell’Ambiente”- Servizio 1-“Difesa del suolo”. Il documento siglato è finalizzato all’organizzazione di manifestazioni congiunte volte alla conoscenza, valorizzazione e diffusione delle tematiche geologiche: “Siamo sempre felici – conclude il Vicepresidente dell’OGL Fabbri – quando una pubblica istituzione mostra sensibilità e attenzione nel mettere in campo iniziative di questo tipo. Il nostro ordine punta molto ad attivare forme di collaborazioni finalizzate alla valorizzazione del ruolo sociale e professionale del geologo, sia nel pubblico impiego che nel mondo tecnico-professionale”.

Ultimi articoli