Bracciano, 2 giugno cittadinanza onoraria per 17 bimbi stranieri nati in Italia

In continuità con il 2013, anche quest’anno, il Comune celebra la Festa della Repubblica attraverso il riconoscimento della cittadinanza onoraria “ius soli” a 17 tra bambini e bambine di prima elementare nati/e in Italia da genitori stranieri e residenti a Bracciano.

La cerimonia 2014 sarà arricchita dalla consegna di attestati di Encomio Solenne alla signora Shirley Ray Hobart, in arte Gillian Hobart, ballerina di fama mondiale, poi coreografa e creatrice del “Metodo Hobart” per l’integrazione sociale di soggetti disabili ed al giovane Andrea Pozzoli, studente del liceo I. Vian di Bracciano, già vincitore della medaglia di bronzo delle Olimpiadi di Matematica del 2010 ed oggi selezionato tra 300.000 studenti in tutta Italia per le gare mondiali che si terranno a Cape Town in Sudafrica dal 3 al 13 luglio.

“Abbiamo voluto dare applicazione al regolamento approvato dal Consiglio comunale nel 2013 e, oltre a riconoscere un sano protagonismo ai piccoli studenti stranieri nati in Italia da famiglie straniere, abbiamo coinvolto la cittadinanza conferendo due attestati di benemerenza a personaggi che si sono distinti nella vita sociale per motivi diversi e che sono stati proposti dal sindaco con tanto di motivazioni, poi approvate dalla Giunta comunale. Il messaggio che continuiamo a veicolare è quello della vicinanza di questa amministrazione alla vita della propria comunità che vorremmo sempre più presente nella sfera pubblica.” E’ quanto dichiara il consigliere Mauro Negretti incaricato delle politiche per la partecipazione cittadina.

Il sindaco Giuliano Sala, da parte sua, sottolinea l’importanza di atti simbolici che, pur non potendo scavalcare le leggi dello Stato, affermano ufficialmente i principi di inclusione sociale che ispirano l’intera attività politico amministrativa del Comune: “L’anno scorso quando abbiamo lanciato la prima iniziativa di consegna degli attestati di cittadinanza onoraria Ius Soli agli studenti delle scuole elementari del territorio, nessuno si aspettava tanto entusiasmo e tanta partecipazione. E’ stata la dimostrazione di come in molte situazioni conti di più il riconoscimento morale di un diritto che non i benefici pratici che se ne possono ricavare. Ripetere oggi la stessa cerimonia arricchita anche dal conferimento di due Encomi Solenni ha il significato di rilanciare il tema del protagonismo della cittadinanza nella vita pubblica”.

Ad accogliere i premiati lunedì 2 giugno alle ore 10.30 nell’aula consiliare del Comune di Bracciano, oltre agli amministratori, alcuni elementi della Banda di Castel Giuliano coordinati dal maestro Mele, che si esibiranno nell’inno nazionale di Mameli e in “Va Pensiero” di Giuseppe Verdi.

Ai 17 piccoli cittadini onorari – tra i quali romeni, senegalesi, ecuadoregni, polacchi e albanesi – verrà inoltre distribuita in dono una copia della Costituzione italiana.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui