Ecomaratona Monti della Tolfa

98

maratona 2Claudio Faraoni (Roma Road Runners) si presenta primo al traguardo della terza edizione dell’Ecomaratona Monti della Tolfa con il tempo di 3h:18’:36”, seguito nell’ordine da Giuseppe Minici (LBM Sport Team) in 3h:19’:06’’ e dalla coppia degli atleti del Gruppo Airone, Gabriele Granella 3h23:11 e Alessandro Cartuccia 3h:23:12. Il quartetto ha condotto sempre in testa la gara insieme ad Enzo Bentivoglio (Airone) che per motivi organizzativi, ha preferito ad un certo punto della gara, fermarsi e rimanere sul percorso per dare alcune indicazioni per la sicurezza agli atleti.

In campo femminile Sarah Aimee L’Epee (Atletica Settimese) si conferma bissando il successo dello scorso anno, tagliando il traguardo abbondantemente sotto le 4 ore (3h:57’:22’’) davanti a Caterina Corti (Avis Foiano) 4h:50’:46 seconda e a Mara Cecchini (Atletica Amatori Velletri) terza in 4:57’:04”.

Nell’Ecotrail 23km Simone Mancini (Atletica Tuscania) 1:50:19 si impone su Igor Toppi (LBM Sport team) 1:51:11, terzo Oddo Ottavianelli (Zona Olimpica Team) 1:53:58. Caisalentin Nelly (LITAL) vince la gara femminile con 2:12:00, davanti a Francesca Guerrini (S.Marinella Runner) 2:18:09 e terza Aurelie Bossard (GS Bancari Romani) in 2:27:47.

Infine nel Trail 10km, percorso tecnico e selettivo, si impone Samuele Scifo (Tirreno Atletica) 41’42’’ seguito da Coianiz Alessandro (atletica Pegaso) e Emiliano Bartoli (Monti della Tolfa L’Airone). In campo femminile prima Michell Bolood (Bancari Romani) 1:01:25’’ seguita da Angela Portanova (Libertas Ostia runners) e Loredana Belardinelli (GS Bancari Romani).

Tra i gruppi sportivi più numerosi è prevalsa la società LBM Sport Team, davanti a Podistica Solidarietà e Liberi Podisti. Il Gruppo Monti della Tolfa L’Airone, più numeroso in assoluto per numero di arrivati, non ha preso parte alla speciale classifica di società, in quanto organizzatore della manifestazione.

A consuntivo della manifestazione il Presidente del gruppo Airone, Fausto Fiorucci, ha voluto ringraziare tutti i volontari e le autorità locali che hanno consentito la buona riuscita della manifestazione, garantendo la sicurezza per tutti gli atleti lungo tutto il percorso quasi completamente in ambiente naturale su carrarecce ponderali, prati e boschi secolari, attraversando punti di alto interesse storico paesaggistico come l’antica Abazia di Piantangeli.

Si segnala inoltre che la gara ha avuto il patrocinio dell’Azienda USL RMF per promuovere la raccolta fondi per “L’Osservatorio sull’Autismo” .

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui