24 Giugno, 2024
spot_imgspot_img

Bollette, Arera +3,1% per il gas

Secondo quanto stabilito da Arera, dal 1° maggio 2024 il prezzo di riferimento del gas per il Servizio di tutela della vulnerabilità sale del 3,1%.

“Rialzo atteso, considerato il rincaro nei mercati all’ingrosso. Per fortuna la stagione termica a maggio era già finita e, quindi, l’effetto reale è nullo. In ogni caso, nonostante questo aumento, i pezzi del tutelato restano più convenienti di quasi tutte le offerte attualmente presenti nel mercato libero inserite sul Portale Offerte di Arera, sul quale andrebbero inserite anche le offerte dedicate e quelle non più attive ma ancora nella disponibilità del consumatore” afferma Marco Vignola, vicepresidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

Secondo lo studio dell’Unione Nazionale Consumatori, per il nuovo utente tipo che consuma 1100 metri cubi di gas, il +3,1% significa spendere 34 euro (34,32 euro) in più su base annua. La spesa totale nei prossimi dodici mesi (non, quindi, secondo l’anno scorrevole, ma dal 1° maggio 2024 al 30 aprile 2025, nell’ipotesi di prezzi costanti), sale così a 1140 euro, che sommati ai 546 della luce della famiglia tipo, determinano una spesa complessiva pari a 1686 euro.

Se il prezzo del gas sale oggi del 3,1%, nel confronto con i tempi pre-crisi, ossia rispetto al prezzo di mercato di tutela del maggio 2021, in base alla nuova serie storica ricostruita secondo il nuovo cliente tipo che consuma 1100 metri cubi di gas, il prezzo è oggi superiore del 40,8%, mentre rispetto al picco del maggio 2022 è inferiore del 16,4%.

Ultimi articoli