17 Giugno, 2024
spot_imgspot_img

Asl Roma 4, il webinair “La prevenzione del rischio di cadute dall’alto nel comparto delle costruzioni”

Nella cornice del Piano regionale della prevenzione 2021-2025 (Programmi Predefiniti n. 7 su “Prevenzione in edilizia” e n. 8 su “Luoghi di lavoro che promuovono salute”), si è tenuto il 28 maggio il Webinar su “La prevenzione del rischio di cadute dall’alto nel comparto delle costruzioni” organizzato dal Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (Spresal) della ASL Roma 4.

L’iniziativa – seguita da oltre 70 stakeholder operanti a vario titolo nel comparto delle costruzioni e operatori delle ASL – è stata introdotta da Maurizio di Giorgio (Dirigente dell’Ufficio Sicurezza nei luoghi di Lavoro della Regione Lazio) e da Angelo Sacco (Direttore dello Spresal ASL Roma 4) che hanno sottolineato come la tematica oggetto di trattazione – vieppiù attuale in ragione della elevata frequenza del fenomeno degli infortuni gravi e mortali causati dalle cadute dall’alto nei cantieri edili, si collochi all’interno della attuazione dei Piani Mirati di Prevenzione in corso di svolgimento in tutte le ASL della Regione Lazio.

L’evento – ha detto nel portare i saluti istituzionali del Direttore dell’Organismo Paritetico per la Formazione e la Sicurezza in Edilizia di Roma e Provincia, Dott. Michele Bucci – assume un grande rilievo nell’ottica della continua attenzione e sostegno alle imprese del comparto delle costruzioni nella prevenzione dei rischi da parte dell’Organismo Paritetico.

La prima sessione ha visto le relazioni introduttive di Massimo Campagna, dirigente presso lo Spresal della ASL Roma 6 su “La prevenzione del rischio di cadute dall’alto nel comparto delle costruzioni: misure tecniche di prevenzione collettiva e individuale e misure organizzative” e di Michele Bertoldo, Coordinatore Gruppo Edilizia Regione Emilia Romagna e Componente Gruppo Edilizia Nazionale su “Rischi emergenti nel lavoro in altezza: il lavoro su funi e le PLE”; la sezione tecnica dell’evento si è conclusa con l’intervento del Dr. Christian Villadei (Tecnico della Prevenzione presso lo Spresal della ASL Roma 4).

È seguita la sessione dedicata alla prevenzione sanitaria con la relazione di Ines Piccari (Dirigente Medico Presso lo Spresal della ASL Roma 4) su “Il ruolo del medico competente nella prevenzione sanitaria per i lavoratori in quota” e la presentazione del Piano Mirato PP7 (prevenzione in edilizia), del Vademecum Cadute dall’alto e della scheda di autovalutazione (scaricabile dal sito https://www.aslroma4.it/pdf/dip%20prevenzione/Modelli%20allegati/materiali/vademecum-cadute-dall-alto.pdf) da parte di Giulia Ferretti (Tecnico della Prevenzione presso lo Spresal della ASL Roma 4).

Un apposito spazio è stato dedicato alla promozione della salute nel comparto delle costruzioni con la presentazione del Piano Mirato PP3 “Luoghi di Lavoro che promuovono salute” (il Vademecum è scaricabile dal sito https://www.aslroma4.it/pdf/SPRESAL/2024/20240112-Determinazione-Direttoriale-nG00224-LA.pdf) da parte della Dott.ssa Angela Anna Cramarossa (Dirigente Medico Presso lo Spresal della ASL Roma 4) e della Dott.ssa Sara Calicchia (ricercatrice presso il Dipartimento di Medicina del Lavoro dell’Inail).

I lavori si sono chiusi con la discussione delle relazioni e gli interventi preordinati dei rappresentanti della Parti sociali.

Il Webinar ha coinvolto le imprese del comparto delle costruzioni, i lavoratori e i professionisti del territorio con l’obiettivo di proporre loro l’adesione ai Piani Mirati di Prevenzione e fornire gli strumenti di conoscenza necessari ad affrontare la problematica della prevenzione delle cadute dall’alto.

Ultimi articoli