17 Giugno, 2024
spot_imgspot_img

Il 3 giugno è la Giornata mondiale della bicicletta

Paradiso degli escursionisti, la Val d’Ega (BZ) è un sogno anche per chi la montagna vuole conquistarla in bicicletta, tra i panorami indimenticabili delle Dolomiti. Se le esperienze da vivere in mountain bike sono pressoché infinite, vale comunque la pena di offrire qualche consiglio, puntando l’obiettivo su opportunità imperdibili per gli amanti delle due ruote, che qui trovano assistenza diffusa e abbondanza di strutture dedicate, come noleggi, scuole, guide MTB, bikehotel, MTB tour guidati e bike park.

Considerato il non plus ultra dei tour in mountain-bike tra le cime del Patrimonio dell’Umanità UNESCO, la Latemar Ronda permette di pedalare attorno al maestoso massiccio roccioso del Latemar, scoprendo la montagna da ogni suo lato. Se in senso antiorario il percorso di 40 km per 1.550 metri di dislivello con partenza e traguardo a Obereggen, dopo aver conquistato ben due passi, risulta in effetti adatto soprattutto a gambe allenate e fiato preparato, in senso orario l’itinerario si presta anche alla scampagnata in famiglia, magari con e-bike, per ridurre al minimo la fatica, usufruendo anche degli impianti. In ogni caso, i rifugi disseminati lungo la strada garantiscono ristoro, specialità culinarie e viste da cartolina.

A proposito di passione per il ciclismo e desiderio di vivere a stretto contatto con la natura, dal 6 al 9 giugno 2024 è di nuovo il momento del Rosadira Bike, festival dolomitico della mountain bike che unisce il piacere delle due ruote alla meraviglia continua di un paesaggio senza eguali. Con un’offerta di esperienze che va dai tour guidati tra Catinaccio e Latemar ai corsi e workshop, fino agli eventi (come il concerto al Lago di Carezza con Harpiano Trio il 7 giugno e l’evento “Rosegarden On Fire Night” alla Malga Franzin, con specialità culinarie, musica con The Hot Hat Blues Band e un suggestivo spettacolo di fuoco al tramonto l’8 giugno), e alle attività per bambini, le quattro giornate propongono quattro diversi programmi che invitano a pedalare, confrontarsi, testare, osare in angoli di terra che sembrano magici.

Non bisogna invece aspettare una data per lanciarsi nel Giro dei masi, tra Carezza, Collepietra e Nova Levante (358) o sperimentare il Malga Laab tour a Nova Ponente, due tracciati entusiasmanti e adatti a praticamente tutti i livelli di MTB. Snodati per la maggior parte su sentieri forestali e stradine asfaltate senza grandi passaggi impegnativi, offrono una vista mozzafiato sulle vicine montagne dolomitiche come il Catinaccio, lo Sciliar e il Latemar.

Se su App Store di Itunes e Android Market è possibile scaricare Val d’Ega APP, scrigno tecnologico di percorsi spettacolari per escursionisti, alpinisti e ciclisti di ogni livello, la Mountain Bike Card dà la possibilità ai biker di viaggiare sulla cabinovia Nova Levante, sulla funivia Tires, sulla cabinovia König Laurin I, sulla seggiovia Tschein, sulla cabinovia Predazzo e sulla seggiovia Gardonè e di compiere la Latemar Ronda con un unico biglietto giornaliero.

Ultimi articoli