15 Giugno, 2024
spot_imgspot_img

Psichiatria e diritti umani, c’è una mostra a Roma

Ritorna a Roma (Palazzo Velli Expo in Piazza di Sant’Egidio) la mostra “Psichiatria e Diritti Umani: passato, presente e possibile futuro”.
Nonostante la riforma, più formale che sostanziale, gli orrori psichiatrici del passato persistono nel presente perché, come previsto dallo stesso Franco Basaglia, il trasferimento delle competenze agli ospedali non ha cambiato l’approccio manicomiale fatto di trattamenti coatti, minacce, contenzione, sbarre, sedazione profonda e privazione dei più fondamentali diritti.
Per questo, il titolo scelto quest’anno dagli organizzatori evidenzia la continuità sostanziale tra passato e presente, auspicando al tempo stesso un futuro in cui il sogno di Basaglia e le linee guida dell’Alto Commissario ONU per i Diritti Umani e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, possano infine diventare realtà.
La mostra si sviluppa attraverso documentari fotografici ed audiovisivi che guidano il visitatore attraverso un percorso storico che parte dalle origini della psichiatria andando verso il presente.

Quest’anno la mostra si arricchisce di una rassegna fotografica in 15 totem che mostrano, attraverso una selezione di foto storiche d’archivio, com’era la situazione dei manicomi italiani agli inizi degli anni ’90; quasi 15 anni dopo la chiusura ufficiale dei manicomi voluta con la legge Basaglia.
Verrà inoltre arricchita dalla presentazione di due libri a cura dei rispettivi autori: “Patogenesi Psichiatrica” di Giulio Murero e “Oltre il Manicomio” di Roberto Cestari. Oltre che del film “Folle d’amore – Alda Merini” e del docu-film: “Se mi ascolti e mi credi”.

Ultimi articoli