21 Febbraio, 2024
spot_imgspot_img

A proposito della giornata mondiale dell’epilessia

In occasione della “Giornata Internazionale dell’Epilessia”, la Lega Italiana contro l’Epilessia e la sua Fondazione, con il patrocinio di Roma Capitale e della Città metropolitana di Roma, hanno presentato a Palazzo Valentini, due campagne sull’”Epilessia al Cinema” e “Metti in panchina l’Epilessia”.

“Le due istituzioni che oggi accolgono questa importante iniziativa possono svolgere un ruolo importantissimo. Ci sono ancora due questioni irrisolte; lo stigma e quindi la paura nei contesti scolastici e nel mondo del lavoro, dove la difficoltà di accettare l’inserimento di persone con questa patologia è ancora molto alta.

Si è lavorato pochissimo nella nostra regione sull’integrazione socio-sanitaria. Garantire l’inclusione sociale è fondamentale, non solo perché, noi non siamo la nostra malattia, ma c’è bisogno di valorizzare quelle che sono le capacità della persona nel loro contesto. Non basta la presa in carico della cura farmacologica, serve soprattutto l’accoglienza nel garantire le giuste aspettative che ogni persona affetta da questa patologie vuole far emergere.

Il nostro lavoro nelle Istituzioni è quello di costruire una comunità accogliente, che sappia ascoltare e aiutare chi è in difficoltà e creare le condizioni di creare progetti personalizzati legati alle capacità individuali.

In questo siamo molto in ritardo. Esistono però delle buone pratiche alle quali possiamo far riferimento. Partendo dal budget di salute, sul quale la Città metropolitana sta lavorando da mesi per rideterminare condizioni differenti e soprattutto calate nella realtà dei singoli, esistono progetti come il Peer to Peer, che ha avuto un valore unico per una comunità scolastica che ha preso in carico oltre 300 tra ragazze e ragazzi con difficoltà e in abbandono scolastico, facendoli integrare e garantendo una dimensione umana e un percorso didattico adeguato.

Insieme al Consigliere Delegato Rocco Ferraro, aderiamo alla campagna “metti in panchina l’epilessia”, individuando nel territorio delle Riserve naturali posti di ristoro dove istallare panchine riconducibili al progetto e suggerendo ai Comuni di sostenere questa importante iniziativa”.

Tiziana Biolghini, Consigliera Delegata Pari Opportunità e Politiche sociali della Città metropolitana di Roma

Ultimi articoli