4 Marzo, 2024
spot_imgspot_img

Ladispoli, c’è un altro open day all’alberghiero

Nuovo anno, nuovo Open Day. All’Alberghiero di Ladispoli tutto è pronto per accogliere studenti e famiglie. L’obiettivo è quello di spiegare l’offerta formativa dell’Istituto di via Federici, vero e proprio punto di riferimento nel territorio per quanto riguarda il settore della ristorazione e dell’accoglienza turistica. Dopo il successo dei precedenti incontri, torna l’appuntamento con i Referenti dell’Orientamento che sabato 3 febbraio dalle 9 alle 12:30, accoglieranno gli aspiranti iscritti dell’Istituto Alberghiero. Forte della sua storia che nasce nel cuore di Roma, ma anche sempre aperto all’innovazione e pronto ad affrontare le sfide del futuro, l’Istituto di via Federici aprirà le sue porte alle famiglie per far vivere dall’interno l’esperienza diretta delle diverse attività didattiche che caratterizzano la sua offerta formativa.
Ed è un lavoro di squadra quello che ha portato alla preparazione di questa nuova giornata. Alla regia ci sono le Funzioni strumentali dell’Orientamento dell’Istituto Superiore “Giuseppe DI Vittorio” Prof. Carlo Narducci, Prof.ssa Rosa Torino e Prof.ssa Carmela Panzella, insieme ai membri della Commissione Giovanna Albanese, Luigi Alessio, Anna Capodacqua, Massimo Cerrocchi, Renato D’Aloia, Donatella Di Matteo, Salvatore Esposito, Emanuela Ottaviani, Carmen Piccolo e Vittorio Pirito.
Le iscrizioni sono aperte dal 18 gennaio e fino alle ore 20 del 10 febbraio 2024 sarà possibile presentare domanda per l’anno scolastico 2024-25. Le istanze si presentano sul portale ministeriale “Unica” al seguente indirizzo: Iscrizioni on line (istruzione.gov.it)

L’Istituto Alberghiero di Ladispoli nasce come succursale dell’Istituto Professionale Statale dei Servizi Alberghieri e di Ristorazione di Tor Carbone in Roma, una delle prime Scuole Alberghiere del Lazio.
Divenuto autonomo, è ospitato oggi nella nuova sede di via Federici (nella vasta area adiacente alla Biblioteca Comunale), inaugurata nel gennaio del 2013, con ampi laboratori all’avanguardia per attrezzature e dotazioni tecnologiche.
Ottima la posizione dell’Istituto rispetto ai maggiori assi ferroviari e viari. Per coloro che provengono da Roma o da Civitavecchia, è possibile raggiungere la scuola in treno. La stazione di Ladispoli è in posizione centrale, a pochi minuti dall’Istituto. In autobus, le fermate sono altrettanto funzionali e vicine alla sede scolastica. In automobile, si possono percorrere la Via Aurelia o l’autostrada Roma – Civitavecchia. I collegamenti con Cerveteri, con il comprensorio del Lago di Bracciano e con le altre località lungo la via Aurelia sono garantiti dal servizio degli autobus di linea.
L’Istituto Alberghiero consente di raggiungere, insieme ad adeguate competenze professionali, una preparazione culturale approfondita, idonea sia alla prosecuzione degli studi (universitari o di formazione tecnica superiore), sia all’ingresso nel mondo del lavoro, con un’attenzione specifica alle attività e ai Progetti di internazionalizzazione e scambi culturali con vari Paesi europei.
Il diplomato ha specifiche competenze tecniche, economiche e normative nelle filiere dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera, nei cui ambiti interviene in tutto il ciclo di organizzazione e gestione dei servizi.
Utilizzando le più moderne metodologie e strategie didattiche e avvalendosi di una consolidata rete di rapporti con le aziende del territorio, l’Alberghiero di Ladispoli offre tre indirizzi di studio: Enogastronomia (con la nuova Opzione in Prodotti dolciari artigianali e industriali), Servizi di Sala e Vendita, Accoglienza Turistica.
Enogastronomia: Il diplomato è in grado di intervenire nella valorizzazione, produzione, trasformazione, conservazione e presentazione dei prodotti enogastronomici; operare nel sistema produttivo promuovendo le tradizioni locali, nazionali e internazionali e individuando le nuove tendenze enogastronomiche.
Servizi di sala e di vendita: Il diplomato è in grado di svolgere attività operative e gestionali in relazione all’amministrazione, produzione, organizzazione, erogazione e vendita di prodotti e servizi enogastronomici; interpretare lo sviluppo delle filiere enogastronomiche per adeguare la produzione e la vendita in relazione alla richiesta dei mercati e della clientela, valorizzando i prodotti tipici.
Accoglienza turistica: Il diplomato è in grado di intervenire nei diversi ambiti delle attività di ricevimento, di gestire e organizzare i servizi, in relazione alla domanda stagionale e alle esigenze della clientela; di promuovere i servizi di accoglienza turistico-alberghiera anche attraverso la progettazione di prodotti turistici che valorizzino le risorse del territorio.
Il curriculum si basa su:
– un’area di istruzione generale con discipline fondamentali per la preparazione culturale di base;
– un’area di indirizzo con le materie professionalizzanti (Enogastronomia / Servizi di Sala e Vendita / Accoglienza Turistica);
– due lingue: inglese e francese in tutto il quinquennio;
– stage, tirocini di formazione ed orientamento, alternanza scuola-lavoro presso grandi aziende e strutture del settore enogastronomico e turistico, in Italia e all’estero (in particolare, in Inghilterra);
– possibilità di prevedere attività ed insegnamenti facoltativi, in linea con le più aggiornate richieste del mercato professionale.

Ultimi articoli