1 Dicembre, 2022
spot_imgspot_img

Bracciano, la festa dell’albero

Oggi si è svolta, nel complesso residenziale per disabili “Il Trifoglio” la festa dell’albero per il 2022. L’evento di messa a dimora di ben cinque alberi secolari è stato la conclusione del progetto GENS 2021 -2022. Progetto al quale l’associazione Formae Mentis, socia di IL TRIFOGLIO, ha partecipato con il progetto “Amico speciale”.

Un progetto che si svolge in collaborazione con le scuole afferenti l’Istituto Luca Paciolo per promuovere l’educazione ambientale e utilizzare questo sfondo didattico come strumento di mediazione per l’inclusione, coinvolgendo anche gli studenti neurotipici, che fungono da “tutor” dei compagni più fragili nei percorsi alla scoperta del Parco di Bracciano e Martignano. Oggi, alla presenza del Sindaco Marco Crocicchi, del Direttore del Parco Daniele Badaloni, di Daniela Luciani, Marco Scentoni e Marco Mariani, della Presidente del CdA del Trifoglio Daniela Garroni, della presidente dell’Associazione Formae Mentis Letizia Bernardi c’è stata questa messa a dimora anche con la collaborazione degli studenti de il Paciolo e dei disabili che partecipano ai progetti dell’Associazione Formae Mentis, presso Il Trifoglio.

Ma soprattutto c’erano loro, i ragazzi, che hanno partecipato con entusiasmo a spalare la terra che dovrà curare la crescita delle nuove piante. L’emozione era tangibile anche perchè la figura del sindaco, che in passato è stato proprio il primo guardiaparco che ha guidato quegli stessi ragazzi alla conoscenza degli equilibri ecologici nel parco era emotivamente significativa. Le sue parole molto intense hanno sicuramente toccato al cuore i ragazzi. “Sono alberi dei quali bisogna avere cura, come voi, e  voi ne avrete sicuramente cura vedendoli crescere con voi”.

Tante le idee che sono nate da questo evento che ci auguriamo possano crescere con il tempo. Per rendere sensibili i ragazzi dell’importanza di tutelare l’ambiente. Per rendere sensibili le persone rispetto ai bisogni di accudimento e di inclusione dei più fragili.

L’agone nuovo, presente all’appuntamento, rinnova l’impegno dello stare insieme e a favore di chi è meno fortunato, augurandosi che la Comunità tutta, sappia trovare la giusta visione di favorire e alleggerire, il peso alle famiglie che già di loro hanno tanti problemi. Grazie a tutti.

Giovanni Furgiuele
L’agone nuovo

 

Ultimi articoli