28 Novembre, 2022
spot_imgspot_img

Oltre 913mila euro per la valorizzazione del patrimonio culturale attraverso lo spettacolo dal vivo

Pubblicata la graduatoria definitiva del duplice Avviso pubblico per il sostegno a Progetti di Valorizzazione del patrimonio culturale, destinato agli operatori dello spettacolo dal vivo e agli enti pubblici. Complessivamente oltre 913.000 euro destinati a 35 progetti volti a valorizzare i beni culturali ed il territorio attraverso la musica, la danza e il teatro. Di questi, 559.000 euro sono assegnati ai soggetti pubblici, 300.000 circa alle realtà associative, 54.000 alle imprese operanti nel settore.

Oltre 540 eventi di spettacolo dal vivo distribuiti su 78 comuni animeranno il territorio della Regione Lazio fino alla fine di settembre 2023, coniugando qualità delle iniziative e promozione del patrimonio culturale artistico, architettonico, archeologico, monumentale e storico regionale.

Le attività valorizzeranno non solo lo straordinario patrimonio culturale costituito dalla Rete regionale delle dimore storiche, le ville, i complessi architettonici, i parchi e i giardini di valore storico e storico- artistico, ma anche i siti riconosciuti dall’UNESCO delle Necropoli etrusche di Cerveteri-Tarquinia o delle Ville di Tivoli, nonché le Città di fondazione, i parchi archeologici dell’Appia antica e di Ostia antica, i tratti laziali dei Cammini della spiritualità, come la Via Francigena, il Cammino di San Francesco e il Cammino di San Benedetto, e alcune installazioni di Arte sui Cammini.

I progetti finanziati possono beneficiare di un contributo che copre fino all’ 80% dei costi ammissibili: per i progetti presentati in forma associata il contributo concesso va dai 30 ai 70 mila euro; per i progetti presentati in forma singola tra i 10 e i 30 mila euro.

Al bando hanno partecipato enti locali, enti di gestione delle aree naturali protette, organi ed istituti del Ministero della Cultura competenti in materia, soggetti giuridici privati (associazioni, fondazioni, società, cooperative, consorzi etc.) ad esclusione delle persone fisiche, con prevalente attività nel settore dello Spettacolo dal Vivo.

Ultimi articoli