21 Giugno, 2024
spot_imgspot_img

Protocollo per il GPP, Manunta: “Le Città metropolitane anello di congiunzione, passi concreti verso la sostenibilità’”

Il Consigliere Matteo Manunta, delegato all’ambiente, ha siglato per la Città metropolitana di Roma Capitale il Protocollo per l’attuazione del GPP, proposto dalla Città metropolitana di Torino per tutte le realtà metropolitane, riportando tutta l’esperienza, i metodi e i risultati raggiunti dall’ente di Roma sul tema della spesa “verde”, come di tutte le attività legate all’ecosostenibilità e alla riduzione delle emissioni, dalle rinnovabili ai rifiuti.

Il protocollo prevede una serie di azioni concrete volte alla collaborazione e al confronto tra Città metropolitane, per l’attuazione del GPP all’interno degli enti e per un’efficace promozione degli acquisti pubblici sui territori di competenza, dai modelli di capitolato allo scambio di buone prassi tra le SUA.
“Serve un modello comune – dichiara Manunta – per superare tutti quegli ostacoli che rendono difficile per le pubbliche amministrazioni essere veri motori di un’economia sostenibile e circolare, dalla costruzione dei bandi per acquisti e forniture, ai controlli precedenti e successivi l’assegnazione. Seppure in un momento delicato per il nuovo ente metropolitano abbiamo l’opportunità di esercitare effettivamente il ruolo strategico di coordinamento e supporto al territorio che la legge ci assegna. Le Città metropolitane possono e devono essere l’anello di congiunzione, coordinando l’azione dei Comuni, condividendo buone prassi e dando strumenti a chi ha minori risorse, e fare da ponte verso gli altri livelli istituzionali, a partire dalla Regione, per superare i vincoli nei processi attuativi”.

“Ringraziando Torino per l’iniziativa – conclude Manunta – credo che questa sia un’occasione per mettere in rete la nostra esperienza e fare un passo avanti verso la sostenibilità ambientale nei territori che rappresentiamo”.

Andrei Pollari

Ultimi articoli