20 Giugno, 2024
spot_imgspot_img

Lettera aperta di Anguillara Bene Comune ai cittadini e al Comune: nessuna risposta su Piano Regolatore

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta scritta da Anguillara Bene Comune e indirizzata a cittadini e amministrazione comunale. Di seguito il testo:

“Anguillara Bene Comune ha protocollato, in data 31 Agosto 2016, una lettera indirizzata all’Amministrazione Comunale, contenente la richiesta di accesso agli atti per conoscere la Variante al Piano Regolatore, inviata dalla Regione Lazio al Comune verso la fine del mese di luglio 2016. Contestualmente con una lettera pubblica abbiamo chiesto che l’Amministrazione convocasse un’assemblea pubblica o un Consiglio Comunale aperto su questo tema, essendo l’argomento di grande importanza per il futuro di Anguillara.

Dopo più di una settimana, venerdì 9 Settembre, la Segreteria del Sindaco ha risposto via email, invitandoci ad utilizzare l’apposito modulo per la richiesta di accesso agli atti. Abbiamo quindi nuovamente protocollato la richiesta Lunedì 12 Settembre. Chiediamo: nonostante la lettera contenesse tutti gli elementi necessari, … è proprio necessario il modulo per avere trasparenza amministrativa? Il cittadino non è facilitato nel rapporto con l’amministrazione. Persa un’intera settimana per una questione burocratica (ricordiamo che la discussione della variante al Piano Regolatore deve essere condotta entro la fine di Settembre), ci auguriamo di avere questa volta una sollecita risposta. I tempi sono stretti, la risposta deve essere celere.

Ricordiamo che abbiamo chiesto di poter disporre – noi, insieme a tutti i cittadini e portatori di interesse – del parere della Regione sulla Variante al Piano regolatore, in libera visione sia presso gli Uffici comunali sia sul sito web istituzionale, al fine di procedere ad una successiva consultazione popolare o a un Consiglio Comunale aperto. Ma anche su questa richiesta l’Amministrazione non ha comunicato niente.

La nuova amministrazione è tale e quale a quelle precedenti !?
Ribadiamo quindi con forza la necessità di un percorso trasparente e aperto su un tema fondamentale per il futuro della città.”

Ultimi articoli