26 Maggio, 2024
spot_imgspot_img

Civitavecchia. Lavoratori HELYOS ancora a bocca asciutta: arrivato solo un acconto

Pubblichiamo il comunicato stampa inoltratoci da Marco Feudi, portavoce Filcams cgil marco feudi, e Silvano Corda, portavoce Fisascat cisl, riguardo le vicende dei lavoratori della Helyos Spa.

Ancora nessuna risposta da parte della amministrazione comunale rispetto la vertenza Helyos, “siamo davvero sconcertati non sappiamo se le fatture da erogare siano state messe in pagamento o meno da parte della amministrazione dichiarano i segretari d Filcams CGIL e Fisascat CISL Marco Feuli e Silvano Corda, i lavoratori ad oggi hanno ricevuto solo una parte di stipendio a titolo di acconto di sole 400 euro (come l’altro mese), e con queste somme e quasi impossibile vivere .

Oggi si è tenuta una assemblea sindacale con i lavoratori che ha avuto il sostegno partecipato di alcune forze politiche ( segretari e consiglieri comunali del Partito Democratico e SEL), la Filcams CGIL e la Fisascat cisl ringraziano e si dicono soddisfatte di aver incassato la piena solidarietà e l’appoggio degli stessi per la risoluzione dell’intera vicenda.
Metteremo in campo azioni di lotta continuano Feuli e corda, per protestare contro una azienda che da sempre paga i lavoratori in ritardo, ed una amministrazione comunale che si dice pronta a combattere contro la poca trasparenza, poi non paga fatture per varie centinaia di migliaia di euro.

Inoltre ribadiscono i sindacalisti, le criticità non si fermano solo agli stipendi, vorremmo avere più certezze del futuro delle 90 famiglie che oggi davvero sono ridotte alla fame, intanto iniziando da norme certe e scritte sul capitolato d’oneri che vincoli a regole più cogenti le aziende aggiudicatarie dell’appalto.

Viste le recenti modifiche apportate sul codice degli appalti non proprio favorevoli per i lavoratori, si dovrebbe avere la responsabilità e la lungimiranza di rafforzare delle regole utili a far fronte all’indebolimento di altre, e non rimanere parte silente del problema, anche per rispetto dei lavoratori che si presentano regolarmente sul posto di lavoro tutti i giorni (oggi a titolo “gratuito”) per garantire servizi e pulizia alla cittadinanza che paga le tasse (davvero alte) e che utilizza strutture pubbliche come giusto che sia.

Filcams cgil marco feudi
Fisascat cisl silvano corda

Ultimi articoli