14 Aprile, 2024
spot_imgspot_img

Tragliatella. “Il regno di Eihart”: pubblicato il primo libro di Gloria Donati

La giovane ventitreenne risiede a Tragliatella e studia Scienze dei Beni Culturali all’Università di Viterbo

Gloria Donati, ventitreenne di Tragliatella, alla sua prima esperienza di pubblicazione con la casa editrice “NeP edizioni”. Studia Scienze dei Beni Culturali presso l’Università di Viterbo. Siamo andati ad incontrarla per raccontarci del suo libro.

Gloria, come sei arrivata a scrivere un libro?

«Da quanto sono piccola sono sempre stata attratta dal mondo della scrittura, ho partecipato a diversi concorsi letterari e da sempre ho sognato una mia pubblicazione. Nel 2005 ho vinto il premio internazionale di poesia e narrativa 2005 presso l’Associazione culturale “Nuova spezia cielo e mare”. E da lì è iniziato passo passo il mio percorso».

Il tuo libro è un “fantasy”, come sei arrivata a scrivere questo genere?

«Da sempre la mia attenzione nella scrittura è stata riservata a poesie e storie per bambini, quindi il chiave magica è sempre stata un punto fondamentale nei miei racconti. Il genere “fantasy” mi ha permesso di mettere nel racconto tutto quello che ho sognato per i personaggi».

Questo libro è molto importante per te.

«Questo libro, per me, è un traguardo enorme, ma non vorrei definirlo traguardo, è un punto di partenza che ho raggiunto con fatica. Da qui spero che la mia carriera sia, anche se con molte difficoltà, aperta a nuove sfide».

Parlaci ora del tuo libro: “Il regno di Eihart”.

«Gli elfi, un tempo abitanti della terra, furono costretti a fuggire perché perseguitati dagli uomini. Durante la loro fuga arrivarono in un nuovo regno, e li vi dimorarono in pace, sino al giorno in cui l’uomo portò la guerra anche lì conquistando e distruggendo ogni cosa. Quella notte nacque una speranza, una bambina su cui si sarebbe poggiato il destino del regno, ma la mano del destino sarà di un altro, lui sarà l’ago della bilancia tra la luce e il buio, tra la morte e la vita. Tra intrighi, amori e tradimenti e la corsa verso la libertà  Ladwel ed altri cinque ragazzi riusciranno a riportare la pace e la libertà?».

Cosa ci vuoi lasciare di te?

«Penso che scrivere voglia dire viaggiare in un altro mondo, è quel qualcosa che permette di vedere le cose sotto un altro punto di vista e rende tutto più chiaro e semplice, i libri sono i nostri migliori amici, solo chi legge può comprendere fino in fondo la magia di quelle pagine bianche che ci trasmettono emozioni tratte da storie vere e non consegnandoci così la capacità di vivere cose che mai avremmo potuto comprendere se non tramite quelle pagine di vita».

Lieti di scoprire come andrà a finire questa avvincente storia, auguriamo alla nostra Gloria un grande “in bocca al lupo…” e consigliamo di leggere questo libro, ordinabile su internet e anche nelle librerie Feltrinelli e Mondadori: “Il regno di Eihart” di Gloria Donati.

Articolo di Federica D’Accolti

Ultimi articoli