15 Aprile, 2024
spot_imgspot_img

Bruxelles. Attentato all’aeroporto Zaventem: si contano almeno 34 morti, tra i feriti anche italiani

Questa mattina, verso le ore 8, due esplosioni si sono verificate all’aeroporto Zaventem, nella sala partenze del terminal A, nei pressi del banco per l’American Airlines. Tante persone sono fuggite a piedi dallo scalo. Poco tempo dopo, circa alle 9.15, si sono verificate ulteriori esplosioni presso la metropolitana di Maelbeek, vicino alle istituzioni Ue. Nei giorni precedenti, la procura belga aveva lanciato l’allarme per nuovi attentati.

La capitale belga sotto attacco terrorista rivendicato dall’Isis questa mattina. Almeno 34 morti in due attacchi distinti all’aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles, anche vicino alla sede della Commissione Ue. Tra i feriti, riferisce la Farnesina, anche alcuni italiani. Due esplosioni all’aeroporto nell’area delle partenze verso gli Stati Uniti hanno ucciso 14 persone. Una terza bomba, inesplosa è stata fatta brillare. Chiuso lo scalo di Zavantem, voli deviati su Charleroi. Almeno 20 morti e 106 feriti negli attacchi alla metropolitana. C’è un’allerta bomba all’ospedale di Saint-Pierre, dove sono state ricoverate diverse persone ferite negli attentati di stamane e dove era stato ricoverato Salah Abdeslam dopo la sua cattura. Intanto sarebbe stato evacuato l’impianto nucleare di Tihange, a Liegi.  E’ in corso l’evacuazione della gare du Nord, la stazione ferroviaria di Parigi dalla quale partono normalmente i treni diretti a Bruxelles. L’ordine di evacuazione – ma la stazione sta lavorando oggi a scartamento ridotto visto che in direzione del Belgio i treni sono bloccati – è stato impartito dopo il ritrovamento di un involucro sospetto.

(fonte: Ansa)

Ultimi articoli