14 Aprile, 2024
spot_imgspot_img

Oriolo Romano: presentato il nuovo libro di Sergio Flamigni “Patto di omertà”

È stata la sala polivalente “Fortunato Tedesco” ad ospitare l’attesa presentazione dell’ultimo libro di Sergio Flamigni “Patto di omertà – il sequestro e l’uccisone di Aldo Moro: i silenzi e le menzogne della versione brigatista”. Davanti ad un pubblico attento e numeroso, l’ex parlamentare del Pci, da molti anni cittadino di Oriolo Romano insieme alla moglie Emilia Lotti, ha illustrato l’inattendibilità del “Memoriale Morucci”, confessioni scritte dal terrorista Valerio Morucci su cui si basa il rapporto ufficiale relativo alla strage di via Fani e al sequestro e all’uccisione dello statista democristiano. Con zelo, scrupolo e anni di faticosa ricerca, Sergio Flamigni ha ricostruito l’iter di questa vicenda ancora avvolta nel mistero, dimostrando come il documento in questione non sia altro che un mero “patto di omertà” stipulato dai brigatisti rossi con la politica, lo Stato e le istituzioni. A dialogare con l’autore, Ilaria Moroni, Simona Raccuia, Giulia Corradi, Francesco Biscione e gli astanti in sala.
A fare da prologo alla presentazione del libro, la proiezione del documentario di Fabrizio Marini “Sergio Flamigni: la passione di una vita”, un intenso viaggio tra le pagine della storia di Flamigni, dagli esordi in politica agli incarichi come parlamentare e senatore del Partito Comunista Italiano, dai mandati come membro delle speciali commissioni d’inchiesta sul caso Moro, sulla Loggia massonica P2 e sull’Antimafia alla creazione di un importante Centro Documentazione che porta il suo nome e che conserva reperti storici e una vastissima raccolta di materiale (giornali, testi, audiovisivi e una biblioteca di ventimila volumi, ndr), vero fiore all’occhiello per Oriolo e fonte preziosa per chiunque volesse approfondire tematiche inerenti terrorismo, stragi e mafia.

Sergio Flamigni

 

Dario Calvaresi

Ultimi articoli