21 Aprile, 2024
spot_imgspot_img

Santa Marinella: il funky-soul irrompe nella piazza

La sera del 10 agosto in Piazza Trieste alle ore 21.30 a Santa Marinella per la stagione musicale estiva proposta dalla Lituus, si esibirà il Rossano Baldini Quartet composto da Patrizio Sacco al basso, Bruno Martinucci alla chitarra, Marco Rovinelli alla batteria e da Rossano Baldini al pianoforte. In programma brani riletti in chiave funk-soul di tanti classici della musica afro-americana di autori come Miles Davis, Herbie Hancock, Wayne Shorter e Charles Mingus.

Negli Stati Uniti negli anni ’50 si coniò il termine funk, forma aggettivata “funky”,  per indicare nel jazz un genere libero da intromissioni, rude e libero con riff ripetitivi e ritmi incalzanti: nello slang afromaricano il termine funk significa “cattivo odore”, quello, per intenderci che produce l’individuo quando è eccitato: da qui l’accostamento al genere musicale funk ad indicare autenticità, originalità, ed estrema libertà scevri da ogni inibizione.

Tra i primi autori protagonisti della stagione musicale funky-soul, “sviluppata per liberare gli umani dalle forze negative di un mondo senza funk”, occorre citare Stevie Wonder, Leon Ware, James Brown creatore indiscusso del genere, oltre all’innovatore George Clinton. Altri protagonisti, il bassista Bootsy Collins, che ha fatto parte sia della band di James Brown (nella banda The JB’s) sia dei Parliament-Funkadelic, e Roger Troutman. Le influenze funky dellamusica soul e della musica disco nel jazz hanno portato alla genesi dell’acid jazz; gruppi come Jamiroquai, James Taylor Quartet o Incognito mostrano chiari influssi funk.

Ultimi articoli