20 Giugno, 2024
spot_imgspot_img

Roma Capitale: sciolto il “Nodo di Ponte Lucano”

Il “Nodo di Ponte Lucano” è finalmente concluso. La città Metropolitana di Roma Capitale, chiude i lavori di un’opera ritenuta importante e strategica per tutto l’asse tiburtino, visto il collegamento tra via Maremmana e via Tiburtina, ideato con lo scopo di snellire il traffico veicolare soprattutto tra Tivoli e Villanova di Guidonia.

Una sinergia tra l’Ente Metropolitano, Regione Lazio ed i Comuni di Tivoli e Guidonia Montecelio, che permette un rapido collegamento tra la strada provinciale Maremmana e quella regionale Tiburtina e via Garibaldi, evitando l’incrocio tra queste due, che sono state interessate da numerosi fenomeni di congestioni veicolari.

 

“Questa opera strategica – dichiara il Vice Sindaco della Città metropolitana Mauro Alessandri – collocata in una posizione di baricentro viario, è stata concepita come punto di arrivo del futuro

“Raddoppio Tiburtina” di cui è stata sviluppata una progettazione preliminare. Questa importante opera pubblica, oltre a risolvere i molti problemi di congestione di traffico e fluidità nel

raggiungere varie zone del quadrante di riferimento, diventa propedeutica per una più omogenea e funzionale, rete stradale nell’asse tiburtino.”

 

Oltre 26 milioni di euro investiti, ripartiti tra ex Provincia di Roma, Comuni di Guidonia e Tivoli e Regione Lazio, che comprendono rotatorie, anche interne al centro abitato di Villanova di Guidonia, assi stradali secondari e rampe di accesso con la viabilità minore, oltre all’opera principale rappresentata dal Viadotto Aniene.

“L’Ente Metropolitano – dichiara la consigliera delegata alla viabilità, Svetlana Celli – ha contribuito in maniera determinante alla conclusione dell’opera con un investimento di 16 milioni di euro. Il nostro contributo è servito a dare corpo ad un’opera pubblica tra le più importanti degli ultimi anni nell’hinterland romano. Questa garantirà, oltre che maggiore sicurezza e fluidità del traffico, anche un miglioramento della qualità della vita, in un quadrante strategico del nostro territorio metropolitano”.

Ultimi articoli