21 Maggio, 2024
spot_imgspot_img

Minnucci: inadeguato il piano aziendale per la Asl Roma F

“Visto il piano aziendale per la ASL RmF, proposto martedì scorso alla conferenza dei sindaci, ho ritenuto opportuno scrivere una lettera aperta – in allegato – al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Ritengo che il piano sanitario aziendale della Regione, sia da rivedere in modo da far conciliare la necessità di equilibrio dei conti con quella di garantire un servizio sanitario adeguato a tutte le zone della Regione.

Il piano proposto va, purtroppo, nella direzione opposta, riducendo di gran lunga le risorse e le possibilità di sopravvivenza e sviluppo di strutture sanitarie fondamentali per garantire l’assistenza sanitaria ad un territorio molto vasto, composto da ben 28 comuni che, in molti casi, stanno registrando alti trend di crescita demografica.

Un piano che i sindaci del comprensorio RmF non potevano che rigettare.”

Così il deputato del Partito Democratico, Emiliano Minnucci, ha commentato il piano aziendale presentato martedì scorso al direttore generale della Asl RmF, Giuseppe Quintavalle, alla conferenza dei sindaci della ASL F.

“In particolare – ha poi aggiunto Minnucci – vedo con apprensione il forte ridimensionamento dell’Ospedale Padre Pio di Bracciano che, come ho avuto modo di spiegare anche al responsabile della cabina di regia della Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, dovrebbe essere messo in condizione di poter far fronte alle urgenze sanitarie della zona, con almeno una camera operatoria attiva 24 ore su 24, sette giorni su sette.

Uno sviluppo assolutamente irrealizzabile con i tagli economici e di personale previsti dalle direttive regionali presentate martedì.

Ora la Regione Lazio ha tempo fino al 4 novembre per trovare una soluzione e una mediazione che tenga conto delle legittime esigenze delle popolazioni del Comprensorio RMF.

Reputo il Presidente Zingaretti una persona attenta e capace e per questo ho deciso di appellarmi direttamente a lui perché si risolvano le attuali storture delle direttive regionali.

Sono altrettanto sicuro che il PD e l’amministrazione regionale saranno all’altezza di questo delicato compito. ”

Ultimi articoli