2 Marzo, 2024
spot_imgspot_img

Bracciano. Operaio Enel folgorato muore dopo 8 giorni di agonia

Dopo 8 giorni di agonia è morto, venerdi 25 aprile, il dipendente Enel Fulvio Santorelli, 54 anni, che si trovava, al momento dell’incidente, in una cabina primaria quando è stato investito, per cause ancora da accertare, da una folgorazione di 20 mila volt durante il completamento un intervento.

Immediatamente trasportato all’ospedale di Bracciamo, l’operaio si presentava in gravissime condizioni con ustioni su tutto il corpo tali da essere trasferito in eliambilanza al reparto grandi ustionati del Sant’Eugenio di Roma.

L’Enel, attraverso un comunicato, ha descrtitto l’incidente affermando che nell’incidente erano rimasti feriti due dipendenti senza specificare le condizioni tragiche in cui versava Fulvio Santorelli. La salma ora è a disposizione dell’autorità giudiziaria per la perizia del medico legale, il luogo è stato sottoposto a sequestro giudiziario e le indagini sono aperte dalla procura di Roma.

Ultimi articoli