26 Febbraio, 2024
spot_imgspot_img

Pallanuoto. Marcia trionfale della squadra under 13 sabatina nel Torneo Flores

I piccoli squaletti lacustri della squadra Under 13 sabatina, con la vittoria contro i pari età de Le Molette per 8 a 4, mettono una seria ipoteca sulle finali di categoria. La partita ha visto di fronte la prima contro la seconda in classifica in un match apparso subito all’altezza delle aspettative. Tutte e due le contendenti sono scese in vasca con un solo risultato in testa, la vittoria, la formazione lacustre per confermarsi squadra leader del girone mentre la squadra dell’Olgiata per consolidare il secondo posto in classifica. I due allenatori, data l’importanza del match, hanno mandato subito in vasca le migliori formazioni possibili e sono stati immediatamente ripagati dal grande spettacolo offerto dai ragazzi.  Intensità, emozione ed equilibrio hanno caratterizzato sin da subito l’incontro, che ha vissuto il suo miglior momento tra il terzo e quarto tempo, quando i continui capovolgimenti di fronte sono stati garanzia di spettacolo ed emozioni a non finire per i supporter delle due squadre.

Al secondo minuto del primo quarto a passare in vantaggio è la formazione ospite che sfrutta uno sfortunato autogol di Davide Cavicchia che, nell’area piccola passa la palla al proprio portiere battendolo involontariamente. Il buon Davide nel corso dell’incontro troverà modo e maniera di prendersi la sua personale rivincita ripagando il pubblico amico con una grande prestazione.

Intorno al quarto minuto, dopo diversi tentativi non andati a buon fine, ecco giungere il meritatissimo pareggio dell’Anguillara per mano di Giorgio Pecchiari che con un tiro da distanza ravvicinata batte il portiere ospite. Un paio di tiri senza esito è la risposta della compagine dell’Olgiata al pareggio anguillarese. Il tempo termina con un rigore a favore della squadra di casa che Davide Cavicchia trasforma con estrema precisione. Risultato parziale: Anguillara – Le Molette 2-1

Il secondo quarto vede una netta supremazia della squadra di casa che realizza due gol consecutivi con Cristian Pelliccioni e Matteo Fraschetti indirizzando il match verso un’unica direzione.

La compagine ospite risponde con qualche bella ripartenza ma senza creare eccessivi pericoli alla porta anguillarese. Risultato parziale: Anguillara – Le Molette 4-1

Il terzo quarto è quasi tutto a favore della squadra ospite che, memore della partita di andata quando recuperò tre reti nel giro di due minuti, si spinge subito all’attacco portando diverse insidie alla porta anguillarese. Un susseguirsi di azioni tambureggianti portano la squadra dell’Olgiata prima a colpire una traversa con il giocatore n° 6 e poi a sprecare alcune clamorose palle gol con i giocatori 2, 6 e 9.

Il pressing ospite è spezzato da un altrettanto gol fallito da parte dell’Anguillara per mano di Matteo Fraschetti che, solo davanti alla porta tira addosso al portiere avversario. Il gol del Le Molette è però nell’aria e arriva a seguito di un tiro del giocatore n° 11 che centra il palo e sulla cui respinta il giocatore n° 6 non può far altro che depositare la palla in rete. In questa frazione di gioco la formazione anguillarese è in grande sofferenza e non riesce quasi mai a creare pericoli alla porta avversaria, in breve, non è più la brillante squadra vista nei due tempi precedenti. Su una successiva azione di rimessa è ancora il giocatore n° 6 dell’Olgiata a realizzare la rete che riapre totalmente l’incontro mandando in delirio i propri sostenitori.

Il pubblico di casa comprende il momento di difficoltà dei propri ragazzi ed inizia ad incitarli a gran voce, coprendo il tifo dei supporter avversari. Purtroppo in questo momento i piccoli squaletti lacustri sentono tutta la pressione sulla loro pelle e non riescono a realizzare niente di buono, prova ne è il gol clamorosamente fallito da Cristian Pelliccioni che solo davanti al portiere avversario tira addosso allo stesso, sciupando così una ghiotta occasione. La squadra anguillarese è visibilmente in crisi e la formazione ospite cerca di approfittare del brutto momento che sta attraversando la squadra locale per spingersi con tutta la propria artiglieria in avanti alla ricerca del gol del pareggio che le consentirebbe di giocarsi l’ultimo quarto alla pari con il più forte avversario. Poco prima dello scadere del tempo il giocatore n° 4 dell’Olgiata si divora il gol del meritato pareggio tra le urla di disperazione del proprio allenatore e dei propri tifosi. Risultato parziale: Anguillara – Le Molette 4-3

Durante il breve intervallo Angelo Ragno, allenatore dell’Anguillara, striglia a dovere i suoi ragazzi e li invita alla massima concentrazione in modo da non compromettere un risultato che è ampiamente alla portata della sua formazione. Ed infatti i piccoli squaletti lacustri iniziano l’ultimo periodo animati da uno spirito battagliero e decisi a portare a casa una vittoria che significherebbe primo posto del girone quasi assicurato. Al primo minuto su un preciso lancio di Julien Hendrix, Matteo Fraschetti con un colpo da maestro realizza il gol della svolta, il gol che ridarà morale e vigore alla formazione locale. Dopo neanche un minuto, al termine di una bella azione in ripartenza il giocatore n° 6 del Le Molette spreca una clamorosa occasione tirando alto sulla traversa. Gol sbagliato, gol subito. Ed ecco pronta la riscossa di Davide Cavicchia che, con un tiro da distanza ravvicinata batte inesorabilmente l’estremo difensore ospite e si fa così perdonare l’iniziale autorete, portando a +3 il vantaggio della sua squadra. Ora i tifosi locali sono tutti in piedi ad applaudire i propri beniamini ai quali come per magia è ritornata la smagliante forma d’inizio partita.

In questo momento del match è la formazione ospite ad andare in crisi. L’aspetto psicologico negativo dovuto ai due gol subiti in ravvicinata sequenza più la stanchezza che affiora nelle gambe e nelle braccia dei giocatori, inizia ad appannare le idee e a mandare in confusione l’intera squadra che comincia a sbagliare anche le cose più semplici. Il giocatore n° 6 de Le Molette non sfrutta a dovere un grossolano errore della retroguardia locale tirando al lato una palla che chiedeva soltanto di essere spinta in rete. Sul capovolgimento di fronte è lo squaletto lacustre Giorgio Pecchiari a divorarsi il gol che con ogni probabilità avrebbe chiuso il match. Sull’azione successiva che vede ancora protagonista la squadra anguillarese, Davide Cavicchia e Giorgio Pecchiari colpiscono la traversa con con due tiri in rapida successione. La compagine dell’Olgiata ha un sussulto, il giocatore n° 10 quasi da metà vasca fa partire un gran tiro che va ad insaccarsi nell’angolino basso della porta difesa dal bravo Julien Hendrix, che nulla può, se non raccogliere la palla in fondo alla rete. E’ un gran gol, il così detto gollazzo della domenica, ma per la squadra ospite sarà l’ultimo acuto prima del definitivo KO. Nell’ultimo minuto la formazione locale gioca sul velluto e incrementa il proprio vantaggio prima con un bel gol a pallonetto di Davide Cavicchia, terzo personale, e poi con un tiro dalla distanza di Matteo Fraschetti (anche per lui terzo gol personale) che si va ad infilare sotto l’incrocio della porta avversaria. Su un tiro senza esito del giocatore n° 5 ospite si chiude l’incontro.

Risultato finale: Anguillara – Le Molette 8-4 (2-1) (2-0) (0-2) (4-1)

La squadra sabatina ha faticato più del previsto ad avere ragione della compagine dell’Olgiata che, sin dalle primissime battute di gioco, si è dimostrata tosta e coriacea e per niente disposta a fare la vittima sacrificale. La formazione anguillarese, nei momenti di difficoltà, ha sfruttato tutta l’esperienza dei suoi giocatori di punta: Cavicchia, Fraschetti, Pecchiari, Marchetti e Pelliccioni, che hanno tenuto a galla la nave quando, specialmente nel terzo quarto, stava per affondare con tutti i suoi marinai. Un plauso particolare va fatto a Hendrix, Garritano, Morgia, Faticoni, Monacciari, Taccoli, Grassi, Darini, Cianchetta, Antonaglia, De Simone e Oliviero che hanno contribuito in maniera importante alla sofferta ma alla fine merita vittoria. La squadra de Le Molette si è dimostrata una degna e temibile rivale. Onore e merito vanno distribuiti a tutti i ragazzi dell’Olgiata che nonostante la sconfitta hanno disputato una signora partita.

La rosa a disposizione di Mister Ragno e Martino Ferraiuolo: Hendrix, Cavicchia, Fraschetti, Pecchiari, Garritano, Marchetti S., Morgia, Faticoni, Pelliccioni, Monacciari, Taccoli, Grassi A., Darini, Cianchetta, Antonaglia, De Simone, Oliviero.

 

Prossimo incontro

Anguillara F. -Anguillara M.

Sabato 12/04/2014

Piscina Poggio dei Pini – Anguillara

Sergio Grassi

Ultimi articoli