Il Giorno della Memoria, da una studentessa del Vian

Il Giorno della Memoria è una giornata internazionale celebrata il 27 Gennaio e volta a commemorare le vittime dell’Olocausto.

È stato istituito dalla risoluzione 60/7 dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite del 1º novembre 2005, durante la 42ª riunione plenaria.

Si è stabilito di celebrare il giorno della memoria in questa data poichè il 27 gennaio del 1945 le truppe dell’ Armata Rossa, nome dato alle forze armate russe, liberarono il campo di concentramento di Aushwithz in Polonia. La scoperta di questo “luogo infernale” testimoniò al mondo l’orrore del genocidio nazista, mostrando inoltre i testimoni della tragedia e gli strumenti di tortura utilizzati nel lager.

Il Comune di Bracciano ha deciso di farsi promotore di una serie di iniziative per commemorare questa giornata con la collaborazione di A.N.P.I., Liceo Ignazio Vian, Generazione Musica, Jolefilm,Agenzia per la Vita Indipendente Onlus e GASP.

Con il compito di inaugurare il Giorno della Memoria ieri, 27 gennaio, alle ore 10:30 nell’aula magna del Liceo Scientifico Statale Ignazio Vian è stato proiettato per gli studenti lo spettacolo: “Vite indegne di essere vissute” di Marco Paolini, drammaturgo, regista, attore, scrittore e produttore cinematografico italiano. Il toccante monologo di Paolino (che vi consigliamo di vedere sul canale You Tube) commemora la memoria dell’olocausto mostrando quella “minoranza” di vittime “sacrificate” perché definite non produttive e quindi prive di valore e che sono state  rappresentate come “costo economico” a danno degli elementi produttivi della società.  per la società. Partendo dalle sperimentazione della Aktion T4, per espandersi fino agli ospedali psichiatrici e terminare nella “soluzione finale”, lo spettacolo mostra la tragicità di eventi che non devono riaccadere mai più. Questo il compito della memoria: ricordare anche il piccolo Lossa, lo zingarello che in ospedale psichiatrico resisteva alla morte causata da una dieta priva di grassi rubando mele che distribuiva agli altri “indegni” di vivere.

La commemorazione durerà fino al 2 Febbraio e si chiuderà con al presentazione presso il liceo Vian, alle ore 10:30 del libro :” Questa sera è già domani ” di Lia Levi, scrittrice, giornalista e superstite dell’Olocausto italiana.

In aggiunta sono state promosse anche altre attività; fino al 30 gennaio si terrà una mostra nell’Archivio storico di Bracciano a cura dell’Associazione Nazionale Partigiani Italiani (A.N.P.I.) ed un’altra ancora nel Chiostro degli Agostiniani in collaborazione con l’ Agenzia Vita Indipendente.

Nella giornata del 29 Gennaio invece alle ore 21:00 si terrà al Teatro Charles De Foucauld il Concerto della Memoria di Generazione Musica.

Sofia Generali 4Y

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui