Amnesty. Manifestazioni in 50 piazze italiane per la liberazione di Patrick Zaki

169

Il 7 dicembre si attende la sentenza del Tribunale d’emergenza nei confronti dello studente bolognese, in carcere in Egitto da quasi due anni

Al via in questi giorni la manifestazione degli attivisti di Amnesty International in circa 50 città italiane in occasione dell’udienza di Patrick Zaki che si terrà il 7 dicembre. Accompagnati da numerosi gruppi della società civile, rappresentanti di enti locali, giornalisti e parlamentari, i partecipanti si ritroveranno nel giorno precedenti e in quello del processo, sperando in un esito positivo.

Lo studente dell’università di Bologna si trova da quasi due anni in prigione, sotto processo presso un tribunale d’emergenza per l’accusa di «diffusione di notizie false».

«Quella del 7 dicembre potrebbe essere l’udienza decisiva per Patrick, giacché altri processi come il suo sono arrivati o stanno volgendo alla fine», ha commentato Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia. La speranza è che il giudice riconosca l’infondatezza dell’accusa, ma rimane il timore che la magistratura egiziana emetta una condanna: «Se ciò accadesse, sarebbe uno sviluppo terribile, anche perché nei confronti dei tribunali d’emergenza non è previsto appello», aggiunge Noury.

La mappa delle piazze, in continuo aggiornamento, è online sul sito di AmnestySi segnalano in particolare gli appuntamenti del 6 dicembre a Bologna e del 7 dicembre a Roma. Alla mobilitazione hanno aderito A buon diritto, Associazione Diffondiamo Idee di Valore, FNSI, UsigRai, StationToStation.

(Avvenire)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui