Serracchiani replica a Renzi: “Non ce lo deve dire lui cosa sia auspicabile per il presidente della Repubblica”

148

La capogruppo del Pd alla Camera: ” Il punto non è metterci le bandierine su quella elezione”.

Un botta e risposta e perfino chi nel partito democratico un tempo gli era più vicino ora avverte molto fastidio nel sentire l’ex rottamatore dare voti agli altri se non addirittura avere la pretesa di spiegare agli altri cosa fare.

“Non ce lo deve dire Matteo Renzi” che è auspicabile l’elezione del Presidente della Repubblica da parte di tutte le forze politiche: “Abbiamo dato prova di essere un punto saldo di questo governo e lo saremo anche quando si tratterà di eleggere il Presidente della Repubblica. Il punto non è metterci le bandierine su quella elezione”.

Così Debora Serracchiani capogruppo del Pd alla Camera su Rai Radio1 a Sabato Anch`io.

“Il tema del Colle è fondamentale: dobbiamo prepararci nell`interesse del Paese. Stiamo ancora affrontando la pandemia. La stabilità politica credo non possa non legarsi con la stabilità sociale del paese”. Sull’elezione del Presidente della Repubblica “credo ci debba essere una responsabilità collettiva.

Bisogna scegliere la persona che possa rappresentare al meglio gli italiani, e che può dare un criterio di stabilità, che sia un punto non di divisione, ma un collante perché stiamo affrontando un momento storico di straordinaria importanza e tensione”.

E infine: “Abbiamo bisogno che il Presidente della Repubblica sia una persona che abbia una stima indiscussa e una grandissima credibilità in Europa”.

(Globalist)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui