Salvini sempre più reazionario: attacca il reddito di cittadinanza e vuole il nucleare

136

Il fan di Bolsonaro:”Martedì richiesta ufficiale della delegazione della Lega a Draghi: servono miliardi, subito, per bloccare gli aumenti delle bollette di luce e gas, il resto può aspettare”

Un reazionario che quando non va a inchinarsi da Bolsonaro imita in maniera improvvida Trump.

E infatti sul clima e i cambiamenti climatici se dipendesse da Salvini altri che accordi di Glasgow, se è rimasto a tuonare contro l’accelerazione dei tempi di modifica tecnologica sulle auto, come se non si trattasse di una delle principali fonti di inquinamento.

E adesso torna la retorica per battere un colpo.

”Martedì richiesta ufficiale della delegazione della Lega a Draghi: servono miliardi, subito, per bloccare gli aumenti delle bollette di luce e gas, il resto può aspettare. Impensabile regalare 9 miliardi a troppi furbi ed evasori col Reddito di Cittadinanza, aiutiamo famiglie e imprese che pagano il doppio per luce e gas. E torniamo a parlare di nucleare pulito di ultima generazione, sicuro e green”.

Parole del leader della Lega Matteo Salvini che nei sondaggi sta sempre più perdendo terreno.

Salvini dimentica che il nucleare pulito di ultima generazione è al momento un sogno e che la lotta contro il cambiamento climatico va fatta ora e adesso. Ed ovviamente il nucleare è tirato in ballo solo per contestare ogni misura che vada incontro alla decarbonizzazione.

Senza dire che il capo della Lega parla di evasori solo riguardo il reddito di cittadinanza. Ma non dice una parola sui grande evasori, quelli che lui coccola con continue richieste di sanatorie e rottamazioni.

(Globalist)

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui