Senza mascherina sul bus minaccia autista con un coltello

112

Il conducente del 213 si è poi allontanato richiedendo l’intervento della polizia.

 

E’ salita su un bus senza mascherina, all’invito a metterla ha però risposto impugnando un coltello gelando autista e passeggeri che si trovavano sul mezzo pubblico. I momenti di apprensione a largo Preneste con la donna che ha poi minacciato il conducente che, al fine di evitare conseguenze, è sceso dal 213 assieme ai passeggeri presenti.

I fatti sono avvenuti intorno alle 8:30 di giovedì mattina a bordo di un autobus Roma Tpl della linea 213 che si trovava a largo Preneste. Minacciato l’autista che aveva invitato la donna a mettere la mascherina, lo stesso ha poi richiesto l’intervento del 112 con l’arrivo sul posto degli agenti di polizia che hanno poi denunciato a piede libero la senza fissa dimora per minacce gravi ed interruzione di pubblico servizio.

Autista costretto a fermare la corsa a Bravetta

Dunque ancora un autista minacciato e costretto ad interrompere la corsa. Episodio simile si era infatti verificato la scorsa notte a Bravetta, quando il conducente di un mezzo pubblico della linea 8 Atac fu costretto a fermare il bus dopo essere stato minaccciato da un passeggero ubriaco in via dei Capasso. In quel caso ad avere la peggio fu un poliziotto, aggredito dall’uomo, un cittadino romeno di 44 anni poi arrestato.

Autista picchiato a piazza dei Cinquecento

Aggressioni cruente che lo scorso 12 ottobre portarono al ferimento di un autoferrotranviere, preso a pugni a bordo del bus Atac della linea 182 fermo al capolinea di piazza dei Cinquecento.L’autista, un uomo di 43anni, stava conducendo l’autobus quando ha discusso con un passeggero, un uomo di 55 anni.

La lite, animata, è poi esplosa al capolinea dove il 55enne ha aggredito il dipendente Atac con una serie di pugni. Il conducente, ferito, venne portato in codice giallo all’Umberto I con l’aggressore poi fermato ed indagato per lesioni personali e interruzione di pubblico servizio.

Autisti rapinati a Casteverde

Prima di Termini altri atti violenti, come ad inizio ottobre,  quando in viale Ferdinando Baldelli, in zona San Paolo, due uomini salirono ubriachi a bordo del bus cominciando a prendere a calci i sedili del bus Atac 128. Successivamente fu la volta ci Castelverde, in due occasioni, con autisti Atac rapinati da due uomini armati al capolinea del bus. 

(RomaToday)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui