La Regione Lazio al TTG Rimini

120

Valentina Corrado: “Molto bene la ripartenza, ma i dati dicono che il Lazio è stato visitato nel 2021 soprattutto da italiani. Dobbiamo lavorare per far tornare anche gli stranieri”.

 

 “In questi mesi abbiamo cercato di dare una spinta alla ripartenza e lo abbiamo fatto naturalmente anche nel settore del turismo. È stata lanciata dal mio assessorato una campagna importante, condivisa e costruita insieme alle varie associazioni di categoria del comparto, sto parlando di Più Notti, Più Sogni, una misura attraverso la quale regaliamo, come Regione Lazio, a coloro che scelgono di visitare il nostro territorio, una notte ogni due di permanenza piuttosto che due notti ogni cinque di permanenza.

Una iniziativa unica nel suo genere che ha trovato anche un riscontro in un’indagine recente, svolta nel mese di luglio dall’Istituto Piepoli che ha evidenziato come tra un campione di oltre mille persone in tutta Italia il 25% conosceva la campagna e oltre il 60% l’ha utilizzata. E bisogna tenere presente che la misura è stata lanciata il 2 luglio scorso.

Abbiamo avuto questo riscontro positivo perché nel Lazio è stata messa in campo una strategia di marketing che accompagnerà sia questa misura, prorogata fino al 30 novembre, ma anche le prossime che abbiamo intenzione di promuovere. Rispetto all’analisi del target di visitatori del nostro territorio, abbiamo notato, e questo non è un dato da poco, che la destinazione Lazio, che intendiamo implementare a livello di marketing utilizzando Roma che già è un brand noto e identificato come Italia, è una destinazione ricercata da chi va a visitare il nostro sito di promozione turistica VisitLazio. E rispetto ai Paesi di origine degli utenti che cercano il Lazio come destinazione, abbiamo sicuramente l’Italia, ma anche gli Stati Uniti, la Germania, il Regno Unito e la Francia”.

Così nel corso del suo intervento questa mattina alla Fiera TTG di Rimini, l’assessore al Turismo della Regione Lazio, Valentina Corrado che questa ha partecipato all’inaugurazione dello stand della Regione Lazio insieme al Vice Presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori e al Presidente Unioncamere Lazio, Lorenzo Tagliavanti.

“I dati a disposizione ci dicono anche un’altra cosa, sicuramente in questi due anni abbiamo avuto un turismo di prossimità, fatto di italiani che si spostano sul nostro territorio, per cui la ripresa in questa stagione c’ è stata ma è dovuta soprattutto alla presenza degli italiani. Se confrontiamo i dati rispetto al 2019 e alle presenze che avevamo degli stranieri, i dati invece sono molto negativi. Preciso che si tratta di una rappresentazione analitica che riguarda Roma Capitale e sua la Città metropolitana, una porzione sicuramente più vasta di territorio, e questa considerazione ci fa capire che esiste una sofferenza, un trend negativo legato all’assenza degli stranieri. Ecco perché c’è un impegno ancora più deciso e costante nel partecipare a manifestazioni fieristiche come questa del TTG, come quelle che ci saranno anche in altri Paesi non solo qui in Italia, perché è il momento in cui la domanda e l’offerta hanno la possibilità di incontrarsi ed è il momento in cui noi possiamo promuovere il nostro territorio su altri mercati. Quello che noi abbiamo da offrire è un viaggio infinito ed esperienziale che appaga tutti i sensi e abbraccia tutti i segmenti del turismo”

“Grazie al rispetto delle regole e alla campagna vaccinale stiamo riconquistando, tra i tanti altri diritti, anche quello di viaggiare. Il nostro impegno in questi mesi dunque è stato anche quello di far ripartire il turismo, settore che come molti altri, ha risentito degli effetti della crisi economica e sociale provocata dalla pandemia da Covid-19. Per questo la Regione Lazio ha deciso di mettere in campo un programma straordinario di rilancio regionale del comparto con una serie di misure in grado di offrire un impatto immediato e diretto. Abbiamo iniziato con “Più notti più sogni”, con l’obiettivo di aumentare la permanenza dei visitatori nel nostro territorio. Una iniziativa che ha visto lo stanziamento di 10 milioni di euro per le strutture alberghiere o extra alberghiere del Lazio, che regalano un soggiorno in più a chi ne prenota tre, e due notti aggiuntive a chi ne prenota cinque. A questa iniziativa sono collegati anche 3 bandi sulle idee e sulla promozione del turismo per 10 milioni di euro, 5 progetti per valorizzare il Parco Appia Antica, “LazioInTour” con treni e bus gratis per i ragazzi della Youth Card e la rete degli ostelli gestiti dai giovani”.

Così nel corso del suo intervento alla Fiera TTG di Rimini il Vice Presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori che questa mattina ha partecipato all’inaugurazione dello stand della Regione Lazio insieme all’Assessore a Turismo, Enti Locali, Sicurezza Urbana, Polizia Locale e Semplificazione Amministrativa della Regione Lazio, Valentina Corrado e al Presidente Unioncamere Lazio, Lorenzo Tagliavanti.

“Investimenti importanti ai quali abbiamo aggiunto 4 milioni di euro per garantire la sicurezza sulle spiagge di litorali e laghi della nostra regione. Ora è arrivato anche il momento di sfruttare al meglio le opportunità che ci offre il PNRR e, come sempre, vogliamo farlo attraverso l’ascolto dei fabbisogni del territorio e la concertazione con gli attori coinvolti e le associazioni di categoria. L’obiettivo è il rilancio della competitività del nostro turismo a 360 gradi: dobbiamo garantire collegamenti facili e veloci su tutto il territorio, sfruttare la grande bellezza di Roma e non solo, valorizzare tutte le mete e le destinazioni del Lazio che conta oltre 250 Musei e gallerie, circa 30 Aree/parchi archeologici, 6 siti Unesco Patrimonio Mondiale, 362 km di costa con 11 bandiere blu e 6 isole dell’arcipelago pontino – ha concluso il Vice Presidente –Stiamo uscendo dall’incubo della pandemia, e soprattutto stiamo ripartendo piano piano ma con grande determinazione e con l’impegno comune di cittadini, imprese e istituzioni. Sempre facendo attenzione alle regole, possiamo dire con orgoglio che siamo ripartiti, e in questo ritorno alla normalità ci siamo avviati anche verso una nuova e sana competizione tra sistemi territoriali in cui noi, come Regione Lazio, vogliamo essere protagonisti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui