Parla Daniele Torquati, candidato a presidente del del Municipio XV

372

Daniele Torquati, dopo la sua esperienza da Presidente del Municipio XV dal 2013 al 2016, e dopo gli ultimi cinque anni in opposizione, ha deciso di ricandidarsi. Perché?

Ho deciso di ricandidarmi alla Presidenza del Municipio XV perché non amo lasciare le cose a metà, e anche perché questo è il territorio in cui sono nato e cresciuto. Durante il triennio in cui sono stato Presidente, con la mia squadra, composta da giovani donne e giovani uomini che proprio come me si sono spesi ogni giorno per l’impegno preso, abbiamo fatto un lavoro enorme. Abbiamo portato avanti un progetto per il territorio, sempre condiviso con le cittadine e i cittadini del Municipio, frutto di studio, lavoro, presenza e conoscenza del territorio.

Ecco mi sono ricandidato perché voglio ripartire da lì, perché non voglio che vada nulla sprecato e anche per tutto il lavoro fatto in questi cinque anni in opposizione. Abbiamo lavorato con lo stesso impegno e la stessa serietà che ci ha sempre caratterizzato, lo dimostra il 100% di presenze alle sedute di Consiglio.

Ecco, mi ricandido per tutto questo.

Mi limito a chiedere solo 3 azioni ed atti concreti che vorrebbe realizzare per il Municipio.

Nel nostro programma, che vi invito a leggere qui http://www.danieletorquati.it/programma/ , c’è l’impegno di voler assicurare la vivibilità dei quartieri, tutti eterogenei tra loro, di un territorio più grande del Comune di Milano. E’ un programma ricco, che spazia dal potenziamento dei servizi pubblici (asili nido, centri diurni, ludoteche) a quelli privati (centri sportivi, doposcuola e pet therapy); poi ancora la rigenerazione degli spazi da destinare alla socialità e alla cultura, la conversione di immobili dismessi o inutilizzati in spazi di studio e/o co-working, il recupero deli spazi verdi, la presenza capillare di presidi socio-sanitari, ma anche turismo, ambiente, lavori pubblici e rigenerazione urbana.

Tre azioni sono davvero poche ma se dovessi scegliere direi il risanamento idraulico, le politiche sociali e di genere, e il decoro, inteso come pulizia, sicurezza e recupero ambientale. Sono temi fondamentali per il nostro Municipio, le cittadine e cittadini meritano di vivere sereni e senza la paura che le loro case finiscano sott’acqua ad ogni pioggia intensa; come anche meritano di vivere in quartieri più puliti e più sicuri e di vedere il verde del loro territorio di nuovo valorizzato e tutelato. Ultimo ma non per importanza, l’attenzione alle politiche sociali, intese soprattutto come tutela delle categorie fragili.

La vostra progettualità rischia di scontrarsi con le poche risorse economiche di cui i Municipi dispongono attualmente, come pensate di reperire i finanziamenti per concretizzare le vostre idee

Il Municipio XV ha una superficie di 187,25 kmq, 6 in più del Comune di Milano, e gli stessi abitanti del Comune di Cagliari. In questi anni purtroppo, a livello territoriale, abbiamo assistito a un continuo depotenziamento dei poteri e dell’autonomia municipale, anche in termini economici, ma anche a una ricorrente mancata assunzione di responsabilità, accompagnata da un inutile e controproducente scaricabarile.

È ora di pretendere maggiori poteri per i territori e di migliorare le competenze degli uffici municipali ma anche di tornare ad assumersi responsabilità per dare risposte giuste e concrete ai cittadini.

Per le risorse economiche sarà certamente fondamentale la partecipazione a bandi per i fondi europei, come abbiamo fatto nel 2014 nel corso della nostra precedente consiliatura, quando proprio grazie a questi ottenemmo oltre 3 milioni di euro da investire per la ristrutturazione, l’ammodernamento e la riqualificazione degli istituti scolastici.

 A che tipo di attività economiche pensate per creare posti di lavoro in questo quadrante?

L’obiettivo è quello di riuscire a trasformare in opportunità quello che il territorio già offre; dobbiamo pensare al commercio e ai servizi correlati, componente rilevante per l’economia municipale, e dobbiamo gestirli secondo le peculiarità che li caratterizzano. Penso ai mercati che sono luoghi di commercio, ma anche di incontro e socializzazione. Mercati che vanno avviati dove non esistono e rivitalizzati dove vivono insofferenza; penso poi ai negozi di vicinato, che hanno ripreso vita durante la pandemia e che oggi vanno tutelati, non ultimo la ristorazione, gravemente colpita dalla pandemia.

Ultimo, ma anche questo non per importanza, penso ai giovani del nostro Municipio, a cui dobbiamo garantire non solo gli spazi di socialità andati perduti o fermi da anni, ma anche formazione e lavoro. Le ragazze e i ragazzi del XV sono una grande risorsa per il nostro territorio, ma dobbiamo convincerli a restare e per farlo dobbiamo proporgli delle opportunità, reali e concrete.

Come pensate di valorizzare il ricco patrimonio artistico, storico e culturale del vostro territorio e di migliorare il decoro urbano e la pulizia della città?

La cultura storica e turistica del Municipio XV gode di un immenso patrimonio, purtroppo oggi poco valorizzato. Proprio per questo tra il 2013 e il 2016 abbiamo mantenuto vivo e costante il confronto con tutti gli enti coinvolti. Dobbiamo ripartire proprio da qui: riattivare la rete delle associazioni e dei gruppi organizzati, l’osservatorio della Via Francigena e dei percorsi religiosi, creare una “carta cultura città” come rete di connessione tra centro e periferia che permetta a turisti e cittadini romani di conoscere meglio la storia del nostro quadrante. Rendere il nostro patrimonio accessibile e garantire la sostenibilità anche economica, affinché nascano nuove imprese locali incentrate sulla promozione turistica e sulla cultura enogastronomica. Per fare tutto ciò è necessario valorizzare i percorsi interni al Parco di Veio e alla Via Francigena, promuovere la greenway e i borghi antichi di Cesano e Isola Farnese, anche promuovendo l’organizzazione di festival internazionali sul nostro territorio.

Per quanto riguarda il decoro urbano e la pulizia della città, e di conseguenza del Municipio, dobbiamo tornare a estendere la raccolta differenziata attraverso nuovi modelli (porta a porta, domus ecologiche, cassonetti interrati). Non solo, bisogna incentivare il corretto conferimento realizzando isole ecologiche più piccole e più diffuse, affiancate da centri per il riuso e da centri di raccolta per gli scarti di verde.

Per contrastare l’abbandono dei rifiuti poi è necessario potenziare il controllo del territorio facendo rete anche con i comuni limitrofi, le amministrazioni (Regione, Provincia) e le società di servizi (ASTRAL, ANAS).

Infine per la pulizia e il decoro stradale bisogna garantire la sostituzione dei vecchi cestini getta-carte con quelli più moderni per la raccolta differenziata e aumentarne il numero; reintrodurre lo spazzamento meccanizzato di tutte le strade, soprattutto in prossimità del verde verticale e garantire un adeguato funzionamento della raccolta delle acque meteoriche durante le piogge.

Ultima domanda: cosa vuole dire alle cittadine e i cittadini del Municipio XV?

Ci tengo a invitare tutti agli ultimi due appuntamenti che chiuderanno la nostra campagna elettorale: domani, venerdì 1 ottobre alle 10, insieme al candidato Sindaco di Roma, Roberto Gualtieri incontreremo le cittadine e i cittadini alla Stazione di Vigna Clara, tema scottante per il nostro Municipio e per cui noi – oltre ad aver riavviato e completato i lavori dopo 20 anni – ancora oggi insistiamo senza ambiguità per la sua ripartenza. Subito dopo incontreremo i commercianti dei mercati di Piazza Luigi Diodati e Piazza Monteleone di Spoleto.

Domani pomeriggio invece, chiuderemo la campagna elettorale insieme alla Deputata Rossella Moroni e all’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. L’appuntamento per tutti è alle 17.30 a Piazzale di Ponte Milvio. Sarà un’altra occasione di incontro e confronto, ma anche solo un pomeriggio per stare insieme e ascoltare la bella musica di Beatrice Giliberti, una giovane cantante del nostro Municipio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui