Il Sindaco Bettarelli: «Chi vuole bene a Canale e Montevirginio il 3 e 4 andrà a votare»

582

CANALE MONTERANO – A Canale Monterano la lista “Progetto Locale” sarà l’unica a scendere in campo per le Elezioni Amministrative di Domenica 3 e Lunedì 4 Ottobre.

Caso unico nella storia canalese non ci sarà sfida tra schieramenti “Ma con una sola formazione in corsa – spiega il Sindaco uscente alla prova del rinnovo, Alessandro Bettarelli – andare a votare sarà ancora più importante.

Per le elezioni 2021, infatti, il numero dei votanti non dovrà essere inferiore al 40 per cento degli elettori iscritti nelle liste elettorali del Comune. Se non si raggiungesse questo quorum, l’elezione sarà nulla e in Comune arriverà un Commissario prefettizio che potrà garantire solo l’ordinaria amministrazione fino a quando non sarà possibile indire nuove elezioni, quindi fino alla prossima tornata elettorale.”

“Il rischio – commenta ancora Bettarelli – è dunque quello di un commissariamento e quindi un blocco per il Comune nelle sue attività che non siano le funzioni ordinarie. Un dramma per un paese come il nostro che vive nella straordinarietà delle tante situazioni che, giorno per giorno, impegnano a fondo chi amministra Canale e Montevirginio in scelte continue, a volte anche rischiose, da prendere in pochi minuti, basandosi sulla conoscenza del Comune, delle peculiarità della nostra Comunità, delle forze disponibili. Pensare che il lavoro quotidiano di tredici persone valga come quello di un Commissario, che magari verrà una volta ogni due settimane in Comune a impartire direttive agli uffici, è semplicemente ridicolo e spiace che ci sia chi, porta a porta, vada dicendo che un’Amministrazione comunale vale meno di un Commissario: un comportamento grave e irresponsabile. Chi ha vissuto il ruolo dell’amministratore comunale sa come questo sia un modo di vita che ti avvolge ventiquattro ore al giorno. Far passare il concetto che la nostra Comunità possa essere guidata da un funzionario governativo per mesi e mesi è da irresponsabili. Che cosa farebbe un Commissario con le sentenze che impongono a Canale di cedere le risorse idriche ad Acea Ato 2? Chi porterebbe avanti le richieste di contributi e finanziamenti? In cinque anni, insieme con gli amici della squadra amministrativa, ne abbiamo vissute di tutti i colori: uscire la notte a cercare persone disperse, decidere se evacuare o meno un immobile comunale dopo una scossa di terremoto. Abbiamo dovuto stabilire se chiudere le scuole prima di una nevicata o come portare soccorso ad una popolazione devastata dalla pandemia. Sono cose che può decidere un Commissario? Il Commissario penserebbe alle associazioni di Canale e Montevirginio, ai loro eventi, a famiglie che chiedono aiuto? Che cosa farebbe con le tante richieste quotidiane che arrivano ad un amministratore?”

“Correre da soli – conclude il Sindaco Alessandro Bettarelli – è in primis un problema per noi, visto che un’opposizione costruttiva in Consiglio è sempre utile e stimolante. Una lista unica alle urne è quindi una responsabilità ancora più grande di quella che abbiamo affrontato in questi cinque anni, perché dovremo essere davvero la lista di tutti e non solo di chi crede nel nostro progetto di paese. Ma d’altronde questa è sempre stata la nostra filosofia. Dovremo apportare, fin da subito, modifiche al solito modo di lavorare per far partecipare di più e meglio i cittadini alle scelte dell’Amministrazione. Dovremo non solo ascoltare la gente, ma coinvolgerla nelle decisioni per confrontarci a vicenda. Un lavoro non facile che però vogliamo portare avanti per non perdere le tante cose buone fatte in questo mandato. Per farlo avremo bisogno del voto consapevole dei cittadini. Siamo fermamente convinti che chi ha apprezzato quanto fatto, compreso cosa rischiamo con il commissariamento, chi vuol bene a Canale e Montevirginio, domenica e lunedì andrà a votare.”

L’Amministrazione Comunale uscente e la Lista “Progetto Locale”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui